ASCOLI PICENO – Partirà oggi dal piazzale della Stazione la ‘Fiaccolata del Ricordo‘, il corteo organizzato da CasaPound Marche, Blocco Studentesco, La Destra e Giovane Italia per ricordare le vittime delle Foibe e coloro che sono stati costretti all’esilio dal nord est Italia e dalle zone oggi appartenenti alla Croazia nel secondo dopoguerra. “Saremo in piazza anche quest’anno – afferma Giorgio Ferretti, responsabile di Cp Italia per le Marche – per onorare le ventimila persone cadute vittima dei partigiani titini, oltre alle 350.000 che dovettero abbandonare la propria terra soltanto per essere italiani“. Il riferimento è agli esuli che dalla Dalmazia, dall’Istria e da Fiume sono emigrati a seguito degli accordi postbellici che hanno tolto all’Italia regioni concesse all’allora Jugoslavia.

Il corteo di oggi dà seguito al ‘Giorno del Ricordo‘ del 10 febbraio, data scelta per la commemorazione degli
infoibati stabilità dalla legge 92/2004: “Nonostante questa norma – aggiunge sempre Ferretti – c’è ancora chi si ostina a sminuire il genocidio e a scaricare responsabilità che invece la verità storica ha reso chiarire. Perciò – conclude il responsabile di Casapound Marche- offriamo a tutti, istituzioni e non, la possibilità di rinnovare la memoria dei martiri delle foibe, unendosi alla nostra fiaccolata”. Il corteo partirà, come detto, dalla stazione Fs di Ascoli con inizio fissato alle 17,30, e si snoderà per le vie del centro, concludendosi poi in Piazza del Popolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 339 volte, 1 oggi)