ASCOLI PICENO – Consegnati gli attestati di riqualificazione a 49 operatori socio sanitari che hanno concluso il percorso formativo svoltosi ad Ascoli e San Benedetto. La cerimonia di consegna è avvenuta nel corso del convegno “Professionalità sociosanitarie al servizio delle persone, percorsi di qualità e formazione” svoltosi ieri nell’Aula Magna dell’Ospedale Civile “Mazzoni” di Ascoli Piceno. All’incontro, promosso da “Confartigianato Imprese” e dalla cooperativa sociale “P.A.GE.F.H.A” (ente formatore), hanno partecipato oltre a medici e responsabili delle strutture sociosanitarie molte autorità, tra cui il presidente della Provincia Piero Celani, l’assessore al Lavoro Aleandro Petrucci, il direttore dell’Asur 5 Giovanni Stroppa, Sandro Oddi per il “Dipartimento perla Salute e i Servizi Sociali”, il presidente di “P.A.GE.F.H.A” Augusto Eugeni, l’assessore regionale Antonio Canzian e l’assessore alle Politiche Sociali del comune di Ascoli Donatella Ferretti.

Il presidente Celani, congratulandosi con gli allievi per il significativo traguardo raggiunto, ha posto in evidenza come “sia fondamentale puntare sempre più sulla specializzazione professionale, in particolar modo in un settore così delicato come quello sanitario, in quanto l’Oss costituisce una figura di riferimento importante, chiamata ad operare a fianco del personale medico e infermieristico e sempre a sostegno dei disabili, degli anziani e delle famiglie delle persone con handicap che affrontano evidenti difficoltà”. Da parte sua l’assessore Petrucci ha invece ricordato l’impegno della Provincia “che a partire dal mese di giugno avvierà, in sinergia con gli enti formatori accreditati del Piceno, ulteriori interventi formativi nel campo socio-sanitario che permetteranno ad altri soggetti di qualificarsi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 232 volte, 1 oggi)