ASCOLI PICENO – Due anni e mezzo all’opposizione. Le forze provinciali di centrosinistra fanno il bilancio di questa prima metà di mandato dell’amministrazione Celani.

Le  critiche arrivano da tutti gli esponenti dei partiti che non fanno parte della maggioranza di governo, riuniti oggi a Palazzo San Filippo per una conferenza stampa unificata. Presenti i segretari provinciali del Pd Antimo Di Francesco,  dell’Udc Francesco Viscione, dell’Idv Andrea Cardilli, di Sinistra e Libertà  Giorgio Mancini, dell’ApI Domenico Fanini, dei Socialisti Paride Vagnoni, dei  Verdi Andrea Marinucci, e dai capigruppo consiliari del Pd Emidio Mandozzi e dell’Udc Sergio Corradetti.

“Il bilancio di metà mandato noi lo consideriamo fallimentare. – affermano – Quest’amministrazione ha dimonstato di essere inadeguata e incapace a dare risposte concrete per la risoluazione dei problemi  e delle gravi diffcicoltà che affliggono il Piceno”.

Nel dettaglio, l’opposizione sottolinea la mancanza una politica industriale in grado di sostenere un processo di crescita e sviluppo del territorio.

Per le varie forze di minoranza, la Provincia non è stata un punto di riferimento e di coordinamento.  “Un commissario prefettizio avrebbe fatto di più e meglio”, dice riferendosi a Celani Di Francesco, secondo il quale il territorio  “ha perso identità, competittività e attrattività, perchè è mancata da parte della giunta una visione di insieme, e soprattutto è mancato un progetto di futuro per il piceno”.

L’opposizione ha attaccato la Giunta criticandone principalmente la mancanza di un programma politico, di strategia e di progettualità .

“Da un lato è mancata la programmazione – dice ancora Di Francesco – e dall’altro si è aumentata la pressione fiscale, con l’aliquota Rc Auto, la tassa sui pozzi e gli autovelox. Auspichiamo un’ inversione di rotta – conclude – proponendo una maggiore attenzione alle politiche attive del lavoro, all’infrastruturazione del territorio, e una nuova politica industriale in grado di contrastare il processo di deindustrializzazione del territorio con misure specifiche”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 372 volte, 1 oggi)