ASCOLI PICENO – Salvo colpi di scena, la lirica estiva si farà. La conferma  arriva direttamente dal sindaco Castelli e dall’assessore Aliberti. Il 23 agosto a Piazza Arringo saranno rappresentate la “Cavalleri Rusticana”  di Mascagni e “I Pagliacci” di Leoncavallo, due opere di non lunga durata che quindi vengono solitamente messe in scena insieme.

Anche quest’anno, come avvenne la scorsa estate con il suggestivo “Otello” di Verdi in Piazza del Popolo, l’organizzazione e la direzione artistica sarà affidata al baritono ascolano Vittorio Vitelli.

Viene così (in parte) tamponata una lacuna della cultura cittadina. Si dovrebbe infatti dare continuità alle rappresentazioni in modo avere una stagione lirica ogni anno; cosa che dovrebbe essere normale in una città che vuole puntare sulla cultura e, soprattutto, dispone di spazi musicali che sarebbe un peccato non sfruttare appieno (in primis il Ventidio, ma anche le varie piazze per il periodo estivo).

Forse si sta muovendo qualcosa anche per il prossimo autunno. Si parla dell’ “Andrea Chenièr” di Giordano o della “Tosca” di Puccini, ma siamo ancora nel campo delle ipotesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 409 volte, 1 oggi)