ASCOLI PICENO – E’ in vendita l’edificio che ha ospitato per anni l’Istituto Tecnico per Geometri ad Ascoli. Il complesso immobiliare è situato in Corso di Sotto, in pieno centro storico ed ha accessi carrabili in Via Tullio Lazzari e Rua dei Costantini – Piazza San Tommaso, in una zona dotata di tutti i servizi e infrastrutture comunali quali illuminazione pubblica, fognature, condotta idrica e gas metano. La base d’asta fissata dalla Provincia per la vendita a mezzo di trattativa privata ad offerte segrete è di 3,6 milioni di euro.

L’edificio, che attualmente risulta dimesso, è costituito da tre corpi di fabbrica. Il primo si sviluppa su tre piani con struttura portante verticale in muratura mista di travertino e pietrame, i solai di calpestio sono stati rinforzati con massetto armato di calcestruzzo, le facciate esterne sono in travertino e parte intonacate e tinteggiate. Anche il secondo corpo di fabbrica è su tre piani con struttura portante verticale in muratura mista di travertino e pietrame; i solai di calpestio, compreso il tetto, sono stati realizzati ex novo nell’anno 1980. Le facciate esterne sono sempre in travertino e parte intonacate e tinteggiate. Gli infissi sono in legno e c’è un impianto elevatore per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Infine, il terzo corpo della struttura è composto da un solo piano fuori terra già adibito a laboratorio per prove tecnologiche sui materiali da costruzione. Il manto di copertura e in tegole. Le corti di pertinenza dei fabbricati risultano parzialmente asfaltate ed adibite a parcheggio mentre le rimanenti porzioni risultano attrezzate per attività sportive e giardino.

“I proventi della vendita dell’immobile – hanno sottolineato il presidente della Provincia Piero Celani e l’assessore al Bilancio Vittorio Crescenzi – verranno in parte utilizzati per il polo scolastico di Ascoli Piceno: c’è infatti in programma, tra l’altro, la realizzazione della nuova sede dell’Itgc con ampliamento dell’Istituto Mazzocchi, in zona Pennile di Sotto”.

Il termine di scadenza per le offerte è stabilito per le ore 13 del giorno 29 marzo con il seguente criterio di aggiudicazione: offerte in aumento rispetto all’importo posto a base di gara. L’avviso integrale e gli allegati utili per partecipare alla gara sono scaricabili sul sito: www.provincia.ap.it/bandi o possono essere richiesti al Servizio Appalti, Contratti e Provveditorato – tel 0736/277693 – fax 0736277683.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 831 volte, 1 oggi)