ASCOLI PICENO – Forte adesione per Cisl Scuola nelle elezioni per il rinnovo delle Rsu. Negli istituti delle province di Ascoli Piceno e di Fermo il sindacato ha ottenuto il maggior numero di voti con un risultato percentuale del 37,59%, seguito da Flc Cgil (29,76%), Snals (16,97%), Uil Scuola (9,95%), Gilda (4,69%) e Anief (1,04%).

Nonostante la rilevante diminuzione degli aventi diritto al voto (causata dal calo degli organici), si è registrata una maggiore affluenza alle elezioni per i rappresentanti sindacali. La Cisl Scuola, che già nelle elezioni del 2006 era risultato essere il primo sindacato rappresentativo nelle scuole con una percentuale di voti del 30,70%, ora ottiene un aumento molto consistente in valore sia percentuale (+6,89%) sia assoluto (1.836 voti nel 2006, ora 1.954).

Soddisfatti, per il successo, i rappresentanti del sindacato: “Solo un sentito ringraziamento a tutti quelli che hanno valutato il nostro operato e l’hanno apprezzato e a tutti i candidati, che nel proprio posto di lavoro, hanno dato il  loro volto e il loro nome alla Cisl Scuola”, ha commentato il segretario generale Feliciana Capretta.

“La prima valutazione della Cisl Scuola di Ascoli Piceno-Fermo sui risultati per le elezioni Rsu 2012 non può non prendere in considerazione due aspetti – continua il segretario -. In primis, il voto dimostra l’apprezzamento per  le scelte della Cisl Scuola, che pur potendo sicuramente migliorare, sono sempre state caratterizzate da una presenza assidua, seria e coerente, anche laddove ciò avrebbe e ha significato posizioni impopolari. In secondo luogo, un risultato così lusinghiero impone, e la Cisl Scuola di Ascoli Piceno-Fermo lo accetta ben volentieri, una crescente presenza nei posti di lavoro e la consapevolezza di una responsabilità, anche intesa nel senso etimologico di risposta, ad aspettative cui indirizzeremo tutto il nostro impegno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)