ASCOLI PICENO – Ecco gli undici di di Ascoli e Juve Stabia che scenderanno tra qualche minuto in campo. Novità tra i bianconeri, non tanto per le scelte dei titolari, quanto per la panchina, dove non trovano spazio né Ilari, ma soprattutto Sbaffo, entrambi in tribuna. Al fianco di Silva, invece, pronti per giocare, tre attaccanti: Montalto, Falconieri e Gerardi. Confermata, dunque, la squadra titolare a Reggio Calabria. In tribuna, anche l’attore Neri Marcorè, oltre al presidente Benigni.

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Ciofani, Peccarisi, Faisca; Scalise, Di Donato, Pederzoli (17′ pt Vitiello), Parfait (al 32′ Montalto), Tomi; Papa Waigo, Soncin (17′ st Gerardi). A disp: Maurantonio, Andelkovic, Pasqualini, Falconieri. All: Silva

JUVE STABIA (4-4-2): Colombi; Baldanzeuddu, Molinari, Maury, Di Quonzo; Zito, Mezavilla, Caserta (1′ st Scozzarella), Raimondi (1′ st Tarantino); Sau, Mbagoku (13′ st Danilevicius). A disp: Seculin, Danucci, Falcinelli, Cappelletti. All: Braglia.

Arbitro: Massa di Imperio

Ammoniti: Di Donato, Soncin

Espulso: Pederzoli (dalla panchina)

Spettatori: 2.693 di cui 1.139 abbonati

PRIMO TEMPO

1′ Cominciata la gara. Presenti circa cinquanta tifosi ospiti in curva nord. Subito cori per l’ex Antonio Dell’Oglio, tornato al ‘Del Duca’ in veste di doppio ex.

5′ Nel settore distinti est compare anche uno striscione: ‘Andrea non mollare’, dedicato al giovane tifoso vicinissimo all’ambiente dei bianconeri, e mascotte della squadra, ricoverato al ‘Salesi’ di Ancona.

10′ Partita ancora in attesa di decollo, con il centrocampo bianconero che tenta di giocare palla a terra e di comandare il gioco.

11′ Primo pericolo per l’Ascoli: bella azione avvolgente dei bianconeri che entrano più volte in area, ma non trovano mai la deviazione vincente, così l’assalto si conclude con un sinistro da fuori terminato a lato da parte di Parfait.

13′ Prima conclusione fuori, anche se innocua, da parte dei campani: è Raimondi, in rovesciata, a colpire i tabelloni pubblicitari.

17′ Imprevisto per l’Ascoli: colpito duro dopo qualche minuto, è costretto ad uscire per infortunio Alex Pederzoli, sostituito da Vitiello.

19′ Episodio da moviola in area della Juve Stabia: su punizione calciata in mezzo, un difensore ospite arresta la palla di braccio, ma l’arbitro non fischia il rigore, anzi, ammonisce Di Donato per proteste.

22′ Ascoli sicuramente più vivace e che cerca con mordente di creare pericoli, con una buona partecipazione di Parfait e Di Donato alle avanzate.

24′ Ascoli vicino al vantaggio: è Di Donato, servito da Papa Waigo, a sfiorare il palo con un tiro da fuori.

28′ Primo rischio per i bianconeri: Sau, servito in area, si trova a tu per tu con Guarna anche se da posizione defilata, ma il portiere dell’Ascoli è attento e respinge in angolo.

29′ Risponde subito il Picchio con un contropiede Papa Waigo – Parfait, ma il centrocampista conclude centrale.

39′ Ascoli che continiua ad attaccare a testa bassa: numerosi i corner conquistati, ma non arriva ancora quel pizzico di convinzione che permette di segnare. Nell’ultimo calcio d’angolo è Peccarisi a deviare al volo, ma la sfera finisce a lato.

43′ Grossa occasione sciupata, ancora dall’Ascoli e ancora su calcio piazzato: Vitiello mette in mezzo e Faisca stacca bene da buona posizione, ma manda alto.

45’+2′ Gol divorato dal Picchio: in contropiede Di Donato serve in verticale lo scatto di Soncin che, davanti a Colombi, tenta di superarlo, ma l’estremo ospite blocca la sfera tra la disperazione dell’intero stadio.

45′ + 3′ Finisce il primo tempo.

PRIMO TEMPO

1′ La ripresa si apre con due cambi per la Juve Stabia: Scozzarella e Tarantino per Raimondi e Caserta.

7′ Ancora vicino al gol l’undici di Silva: bella triangolazione Di Donato-Scalise con il cross di quest’ultimo che supera Colombi, ma, complice l’immobilità di Papa Waigo, non trova nessuno alla deviazione.

10′ Pericolo grosso scampato dall’Ascoli: Parfait cincischia troppo al limite dell’area, la palla arriva a Sau che, davanti al portiere, si ferma credendo di stare in fuorigioco. Sarebbe stato lo 0-1.

16′ La palla non entra, non c’è niente da fare: ancora una ghiotta occasione per segnare, ma, dopo un batti e ribatti in area, Papa Waigo calcia alto. Nel frattempo Gerardi entra al posto di Soncin.

18′ Dopo Reggio Calabria, un altro arbitraggio al limite dell’oltraggioso al ‘Del Duca’ quest’oggi: il signor Massa di Imperia si fa beccare spesso dal pubblico per diverse decisioni incredibilmente sbagliate.

22′ Ancora un rigore negato all’Ascoli: Paarfait salta un difensore che con il braccio devia la palla nella sua parabola naturale, ma Massa dice che non è rigore. Successivamente, grazie al suggerimento del quarto uomo, se la prende con Pederzoli tornato in panchina e lo caccia. Verrebbe da dire: se c’era Costantino…

26′ Ascoli, nonostante tutto, insiste ancora e sfiora il gol: è Parfait, con il suo destro da fuori, ad andare vicino al vantaggio.

32′ Silva manda in campo Montalto (esordio per lui) per Parfait, esausto ed autore di un’altra positiva prova.

34′ Juve Stabia pericolosa in contropiede con un’azione personale di Danilevicius, ma per fortuna il suo destro a girare finisce a lato.

37′ E’ Di Donato, su respinta corta della difesa, a sfiorare il tanto meritato vantaggio con un sinistro che sfiora l’incrocio.

40′ Ennesima conclusione: Peccarisi, su corner, stoppa di petto e tira, ma Colombi blocca in tuffo.

43′ Ci prova anche Montalto, ma il suo destro dal limite finisce fuori di poco.

45′ Quattro i minuti di recupero per sperare nel vantaggio.

45′ + 4′ Finisce la gara. Un pareggio pieno di rimpianti quello al ‘Del Duca’ per l’Ascoli, che sciupa l’ennesima occasione per salire in classifica. Una partita dominata dai bianconeri, incapaci però di sfruttare le numerose occasioni create. E mancato lo squillo decisivo in attacco, dove nessuno dei quattro attaccanti ha saputo graffiare. Ancora una volta gravemente insufficiente l’arbitraggio.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 870 volte, 1 oggi)