ASCOLI PICENO – Queste le valutazioni fatte da PicenoOggi.it al termine di Sampdoria-Ascoli 0-0.

Guarna 7,5: Ecco il vero Guarna! Non sbaglia un intervento, sia in uscita alta che bassa, dove nel finale anticipa Semioli di un soffio. Salva anche su Munari e respinge ogni tiro avversario da fuori.

Scalise 6: Meno preciso del solito, specie sui traversoni, ma quanta corsa per l’ex molosso oggi.

Ciofani 6: Non sbaglia niente o quasi, sbrogliando diversi pericoli in area. Poi l’arbitro rovina la sua prova giudicando da giallo un fallo generoso.

Peccarisi 6,5: Continua il suo grande momento. Tempismo e fisico gli permettono di vincere tutti i duelli ravvicinati. Nel finale è nervoso con Semioli per la carica su Guarna.

Faisca 6: Come spesso gli capita, sceglie di lanciare lungo in quelle rare occasioni dove potrebbe tenere più palla, facendola circolare. E’ comunque bravo a chiudere gli spazi.

Tomi 6: Non comincia benissimo, perdendo troppe palle in impostazione. Poi si riprende e contrasta con efficacia le avanzate sulla sua fascia di Semioli e compagni. Rischia in area su Eder.

Parfait 7,5: E’ vero, perde due palle all’inizio potenzialmente pericolose, è vero, a volte si perde palla al piede. Ma quanto cuore ha dimostrato oggi questo ragazzo nel coprire la difesa e ripartire.

Di Donato 7: Parte centrale e diventa riferimento per impostare la manovra. Non ne esce un granché, anche perché c’è poco movimento tra i suoi. Nella ripresa, però, insieme al suo ‘pupillo’ camerunense, trascina i compagni e sfiora addirittura il vantaggio con un bel tiro da fuori.

Ilari 5,5: La scusante c’è: non è quello il suo ruolo. Ma il giovane ascolano potrebbe fare di più. Ha troppa tecnica per perdere certi palloni in mediana. Silva lo toglie per rimediare all’espulsione di Ciofani.

Andelkovic 6: Dentro per riportare la difesa a 5, aiuta la difesa a non soccombere.

Falconieri 5,5: Tornava titolare dopo qualche tempo e ha poche occasioni per mettersi in mostra. Un pò per colpa sua, un pò perché deve ‘lavorare sporco’ nel proteggere palloni davanti ed è una cosa che non gli si addice poi molto.

Sbaffo 6: Torna in campo e gioca bene. Il suo ingresso, infatti, coincide con la fase migliore dell’Ascoli, nonostante la fresca espulsione. Fa guadagnare metri e permette alla difesa di respirare con il suo possesso. Qualche pallone perso di troppo, ma prestazione positiva.

Papa Waigo 6: Sempre puntuale nel farsi trovare pronto in uscita dalla squadra, spreca pochi palloni, ma purtroppo non trova il guizzo o il rimpallo giusto per superare lìultimo avversario, che in un paio di occasioni l’avrebbero lasciato solo verso Romero.

Pasqualini sv: Pochi minuti per lui.

Silva 6: Azzecca la mossa di Sbaffo e punta tutto sulla capacità di resistenza dei suoi. Ma pare eccessivo l’atteggiamento fin dall’inizio rinunciatario che impronta alla squadra. Ok che l’Ascoli era inferiore, ma provarci con più coragggio proprio non gli è passato per la mente… In ogni caso, terzo pareggio con una ‘big’ in poche giornate.

Arbitro Nasca 4,5: Si aggiunge alla serie di Gavillucci e Massa penalizzando l’Ascoli in più di un’occasione. Tralasciando falli e falletti non fischiati, è fuori misura il secondo giallo su Ciofani, mentre i 7′ di recupero fanno più sorridere che arrabbiare. Incerto pure l’episodio in area tra Tomi e Eder, ma se neanche il guardalinee sbandiera…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 485 volte, 1 oggi)