ASCOLI PICENO – La Regione di fonte a Montecitorio per il Marche Day. Oltre ai presidenti delle 5 Province (da Ascoli sono partiti due pullman diretti alla capitale), anche il presidente Gian Mario Spacca partecipa alla grande giornata di mobilitazione che si sta svolgendo da stamattina a Roma. Circa 1000 persone, tra cui molti sindaci e amministratori, si sono ritrovati dinanzi a Montecitorio per chiedere un intervento di solidarietà dal Governo per i pesanti danni provocati dalle due emergenze maltempo che hanno colpito le Marche (alluvione 2011 e nevicata 2012).

“Una bellissima dimostrazione di civiltà e fermezza della nostra comunità dinanzi al Parlamento. Ora il confronto serio e rigoroso già iniziato dalla Regione con il Governo Monti, proseguirà con il conforto anche delle voci degli enti locali e delle categoria produttive che oggi si sono espresse in piazza Montecitorio”. Così il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, che pur essendo impegnato in un incontro già fissato con dirigenti del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero degli Esteri, ha voluto essere presente all’iniziativa.

Al termine della manifestazione una rappresentanza dei manifestanti incontrerà il presidente della Camera Gianfranco Fini e il leader del Pd, Pier Luigi Bersani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 202 volte, 1 oggi)