ASCOLI PICENO – Davide contro Golia. La sfida di domani pomeriggio allo stadio ‘Del Duca’ tra l’Ascoli e il Pescara può essere riassunta così. Come nel celebre episodio biblico, infatti, il duello vede di fronte due squadre agli antipodi della capacità d’offesa: miglior attacco del ‘gigante‘ Pescara di Zeman (64 reti fatte, più di 2 a partita), contro il peggiore della cadetteria (appena 29 in 31 incontri), quello di Papa Waigo e compagni. Ma, come nella Bibbia, speriamo che anche il ‘derby dell’Adriatico’ possa avere un epilogo tutt’altro che scontato.

Mister Silva, che tra l’altro è un suo estimatore, conosce bene il tecnico boemo e per tutta la settimana ha forgiato i suoi contro le temibili avanzate dei biancoazzurri. Non per questo vedremo una partita dal monotono spartito: il Pescara, infatti, concede molto in difesa, e, se spinto da una massiccia presenza di pubblico (sperando che l’invito dei tifosi sparso in settimana venga accolto), l’attacco bianconero potrà dire la sua, specie se uno come Papa Waigo sarà in giornata favorevole. Riguardo gli undici da mandare in campo, Silva sceglie Andelkovic per sostituire lo squalificato Ciofani, mentre a centrocampo, anche per quello visto a Marassi sabato scorso, Sbaffo, e non Ilari, prenderà il posto di Pederzoli, insieme a Di Donato e Parfait, dato anche il forfait di Vitiello. In attacco, invece, la coppia favorita è quella formata da Papa Waigo e Soncin, quest’ultimo il più propenso al ‘sacrificio’, vista la caratura dell’avversario.

Sul fronte pescarese, piccola buona notizia per l’Ascoli: Ciro Immobile, miglior goleador dei suoi nonché capocannoiere del campionato con 22 gol, è indisponibile per una lesione muscolare alla gamba destra. Al suo posto giocherà l’ex di turno Riccardo Maniero (1 gol in 19 presenze col Picchio). Tutto ciò, senza dimenticare che i compagni d’attacco di Immobile, Insigne e Sansovini hanno segnato quasi quanto tutta la truppa bianconera (24 gol). L’altra importante assenza, quella dello squalificato Verratti, sarà rimpiazzata dal brasiliano Togni.

Altro dato incoraggiante per i bianconeri è quello relativo ai precedenti: il Pescara non vince al ‘Del Duca’ dalla stagione di A 1988/89 (0-1), unico exploit abruzzese. Negli 11 precedenti, infatti, oltre a due pareggi, l’Ascoli ha sempre vinto, compreso lo scorso 16 aprile, (1-0 con gol di Alessandro Romeo, nella foto). Arbitra la sfida il signor Ciampi di Roma.

PROB. FORMAZIONI

Ascoli (5-3-2): Guarna; Scalise, Andelkovic, Peccarisi, Faisca, Tomi; Parfait, Di Donato, Sbaffo; Papa Waigo, Soncin. All: Silva

Pescara (4-3-3): Anania; Zanon, Romagnoli, Capuano, Balzano; Kone, Togni, Cascione; Sansovini, Maniero, Insigne. All: Zeman

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 632 volte, 1 oggi)