ASCOLI PICENO – Tutto pronto per il ‘Derby dell’adriatico’. Silva ridà fiducia a Sbaffo, mentre in attacco il ‘Cobra’ Soncin fa da partner a Papa Waigo. In panchina, invece, si rivede Romeo, autore del gol vittoria nella gara dello scorso anno. Presenti circa 260 tifosi giunti dal capoluogo abruzzese. Più nutrita del solito, invece, la ‘Curva Sud Rozzi’, arma in più per provare a vincere contro il temibile Pescara di Zeman.

ASCOLI (5-3-): Guarna; Scalise, Andelkovic, Peccarisi, Faisca, Tomi; Parfait, Di Donato, Sbaffo (28′ st Ilari); Papa Waigo, Soncin (19′ st Pasqualini). A disp: Maurantonio, Giovannini, alconieri, Gerardi, Romeo. All: Silva

PESCARA (4-3-3): Anania; Zanon, Capuano, Romagnoli, Balzano (1′ st Bocchetti); Cascione, Togni (14′ Kone), Nielsen; Sansovini (19′ st Caprari), Maniero, Insigne. A disp: Ragni, Brosco, Gessa, Perrotta. All: Zeman

Arbitro: Ciampi di Roma

Ammoniti: Togni, Cascione, Insigne, Tomi, Ilari

Espulso: Gessa

Reti: Papa Waigo al 21′ pt e al 40′ st,  Zanon (aut) al 29′ pt

Spettatori: 5.513 tra cui 1.139 abbonati

PRIMO TEMPO

1′ Cominciata la gara tra il grande incitamento della curva ascolana, alla quale rispondono i tifosi ospiti con i consueti sfottò di campanilismo.

4′ Ascoli che, contrariamente alle previsioni, agisce con un 4-4-2. Sorpresa tattica, quindi, da parte di Silva.

11′ Partita equilibrata in questi primi minuti, con Papa Waigo molto cercato dai compagni.

12′ Prima conclusione verso Anania da parte dei bianconeri: è Peccarisi di testa, su punizione di Di Donato, a impegnare l’estremo portiere che comunque blocca la sfera.

13′ Primo ammonito del match: Parfait recupera palla e serve Sbaffo in velocita, il centrocampista cade spinto da Togni che prende il giallo da Ciampi.

17′ Occasione per il Pescara: Insigne controlla di petto in area e rovescia a lato di Guarna. Il portiere bianconero, però, credendo che l’attaccante fosse in offside, rimane fermo. Buon per lui.

21′ ASCOLI IN VANTAGGIO: Contropiede fulminante dei bianconeri, con Sbaffo che lancia in verticale Soncin in posizione dubbia, l’attaccante a tu per tu con il portiere serve il libero Papa Waigo che a porta vuota insacca per il decimo gol stagionale. Proteste dei pescaresi verso l’arbitro e il guardalinee. Ne esce un espulsione ad un panchinaro: il centrocampista Gessa.

23′ La partita si è accesa: dopo il vantaggio del Picchio gli ospiti attaccano e sfiorano il gol. E’ Andelkovic che salva il risultato sull’inserimento di Cascione, con Guarna battuto. Il centrocampista azzurro, poi, colpisce il difensore ascolano e ne segue un parapiglia, dal quale lo stesso Cascione ne esce ammonito.

29′ RADDOPPIO DELL’ASCOLI: AUTOGOL DI ZANON! Ancora verticalizzazione mortifera degli uomini di Silva con Sbaffo che si invola verso Anania, lo supera ma il suo destro colpisce il palo e carambola sul corpo di Zanon ed entra in porta. Risultato impensabile alla vigilia. Ma la partita è ancora lunga.

33′ Ascoli ancora pericoloso: triangolo veloce tra Papa Waigo e Soncin, ma il senegalese, giunto davanti ad Anania, è in fuorigioco.

35′ Picchio ancora ad un passo dal terzo gol: è Soncin, ancora a tu per tu con Anania, che non riesce a battere a rete, in un doppio tentativo.

41′ Ancora bella azione triangolare dei bianconeri: Soncin serve di prima l’inserimento di Sbaffo sulla sinistra, il n.10 entra in area e serve Papa Waigo in mezzo, ma l’attaccante viene anticipato.

45′ Senza alcun recupero, finisce il primo tempo. I giocatori bianconeri rientrano negli spogliatoi tra il coro della sud: ”Vi vogliamo così”.

SECONDO TEMPO

1′ Cambio per il Pescara: Bocchetti rileva Balzano.

7′ Partita sempre equilibrata, ma sono gli ospiti a spingere. L’Ascoli, comunque, riesce a ripartire, specie grazie al lavoro sporco dei due attaccanti.

10′ Doppia occasione nel giro di pochi secondi per gli ospiti: prima Nielsen approfitta di una respinta corta di Tomi per calciare dal limite, con Guarna che si opponeva bene in tuffo, quindi Togni dal vertice calciava alto sul secondo palo.

13′ E’ ancora Guarna a salvare in uscita il 2-0: azione veloce dal limite del Pescara con Sansovini che prova il cucchiaio al portiere bianconero che si oppone bene.

17′ Prima leggerezza della gara della retroguardia bianconera che fa saltare solo in area Sansovini su cross da destra, ma per fortuna la sua deviazione non è incisiva.

19′ Finisce la gara di Soncin che abbandona il campo tra gli applausi del suo pubblico. Al suo posto Silva mette Pasqualini.

21′ Ancora Nielsen spaventa i tifosi bianconeri: il suo bolide da fuori area costringe Guarna alla terza prodezza.

35′ Doppia occasione per il Pescara: prima un diagonale che passa tutta l’area senza nessun intervento, quindi sempre Nielsen che colpisce il palo dai 35 metri.

40′ TERZO GOL DELL’ASCOLI: ANCORA PAPA WAIGO! Ancora in contropiede, su assist in verticale di Parfait, il senegalese va via al difensore che lo trattiene e buca Anania in uscita. E’ apoteosi al ‘Del Duca’.

45′ Sono 5′ i minuti di recupero.

45′ + 5′ Al termine di una partita quasi perfetta, il Picchio sconfigge il temibile Pescara secondo in classifica e porta a casa tre punti fondamentali, quanto inattesi, per la salvezza. Micidiale la tattica adottata dagli uomini di Silva: 4-4-2 attento e stretto in difesa e ripartenze micidiali con un Papa Waigo autore di una prova maiuscola oltre che di due gol. Bella gara anche degli esterni e della coppia Parfait-Di Donato. A breve, le interviste live dalla sala stampa del ‘Del Duca’.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.337 volte, 1 oggi)