ASCOLI PICENO – Facilitare l’inserimento professionale e l’integrazione dei lavoratori extracomunitari nel contesto locale, ma anche acquisire strumenti utili per una migliore conoscenza del territorio, della legislazione e dell’ambito sanitario. Sono queste le finalità dei corsi di formazione, iniziati la scorsa settimana, in “Lingua e cultura italiana per immigrati extracomunitari”. L’iniziativa è in programma al Centro Locale della Formazione (Clf) di Via Cagliari ad Ascoli Piceno (con 14 iscritti), a Montalto delle Marche (13 allievi) e al Clf di via Mare a San Benedetto del Tronto (con 19 partecipanti). Si tratta di percorsi formativi completamente gratuiti, autorizzati dalla Provincia e approvati dalla Regione, con un finanziamento dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Il corso rivolto ai cittadini extracomunitari con regolare permesso di soggiorno e residenti nel territorio provinciale, permetterà agli allievi di migliorare le proprie capacità di comunicazione e districarsi meglio con la lingua italiana, non solo parlata ma anche scritta, in diversi ambiti.

Al termine del ciclo di lezioni, i corsisti interessati potranno sostenere un esame (a cura dell’Università per Stranieri di Perugia o Siena) per verificare le competenze acquisite e ottenere così il rilascio della certificazione valida per avere il permesso di soggiorno di lungo termine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)