ASCOLI PICENO – Nella terra di Alessandro Magno per rilanciare l’economia degli eredi degli antichi Piceni: ben 8 miliardi di euro infatti saranno gli investimenti del paese balcanico compreso tra Grecia, Serbia e Albania previsti fino al 2016. Le imprese di Ance Ascoli Piceno (Associazione Nazionale Costruttori Edili) hanno scelto di operare in Macedonia e venerdì 30 marzo presso la sede di Confindustria Ascoli Piceno, in via Corso Mazzini 151, Ance presenterà alle aziende (iscritte e non) le modalità e le procedure per affrontare il mercato macedone.

“Non è un caso che Ance Ascoli Piceno abbia aperto lo scorso novembre un ufficio operativo a Skopje – dice Umberto Alesi, vicepresidente Ance – dove abbiamo a disposizione dei collaboratori che assicurano servizi e informazioni utili per competere su quel mercato. Con l’apertura della sede abbiamo iniziato a costruire un percorso che sarà sicuramente di successo in un paese in crescita che ha assoluto bisogno delle conoscenze e dei saperi delle imprese picene, costruendo un esempio concreto di internazionalizzazione”.

La Macedonia, unico caso al mondo, ha un avanzo di bilancio del 30% e sta portando avanti investimenti consistenti in infrastrutture, autostrade e nel campo energetico. Nella tre giorni dell’inaugurazione della sede Ance Ascoli Piceno a Skopje, gli imprenditori piceni hanno potuto incontrare due ministri del governo macedone, quello dell’Agricoltura e Ambiente e quello dell’Informatica, 10 parlamentari e 15 sindaci del paese balcanico, oltre a numerosi funzionari governativi e imprenditori macedoni interessati a prendere contatti per collaborare con le imprese picene.

“Occorre però essere organizzati – conclude Alesi – e, soprattutto per le piccole imprese, affrontare questi mercati presentandosi uniti per ottimizzare i costi. Ance Ascoli Piceno mette a disposizione servizi e infrastrutture a tutte le aziende, per questo chiediamo agli imprenditori che vogliono misurarsi con il Paese di intervenire all’incontro per cogliere questa importante opportunità di business”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 445 volte, 1 oggi)