OFFIDA – Venerdì 30 marzo, alle ore 21,15, l’ensemble musicale “la Compagnia” presenta al Teatro Serpente Aureo lo spettacolo “Fabrizio De André: da Marinella a Princesa”.

E’ lo spettacolo più intimistico messo in scena da Musicultura e scritto dal suo direttore artistico Piero Cesanelli. Con questa nuova serie di “ritratti” si vogliono ridisegnare le figure di alcuni grandi artisti, noti e meno noti per il loro effettivo valore. Tutta l’opera di De André è percorsa da una ricerca di libertà che è da sempre la bandiera della sua arte poetica. I personaggi da lui raccontati divenuti poi familiari a tutti, sono stati collocati da un destino infausto in situazioni disperate. L’unico riscontro che questi protagonisti possono avere è quello di lasciare questo mondo per ritrovarsi poi in luogo dove tutto è controllato da un Dio giusto e sereno.

Piero Cesanelli che ha conosciuto ad avuto come ospite e giurato a Musicultura De André ci disegna un profilo del grande cantautore dove il video racconto, la recitazione e l’esibizione musicale live la fanno da protagonisti. Quasi due ore in cui diventa facile accedere più agevolmente al mondo di un’artista che per tutta una generazione rimane un importante punto di riferimento.

“La Compagnia” è composta da: Alessandra Rogante (Voce solista), Andrea Casta (voce chitarra armonica), Tony Felicioli (flauto e sax), Marco Tentelli (piano e tastiere), Piero Cesanelli  (voce narrante), Piero Piccioni  (voce recitante), Andrea Pompei (contributi video).

I brani Live : Ho visto Nina volare, Marcia nuziale, La ballata del Michè, Lontano lontano, La ballata dell’amore cieco, Il suonatore Jones, Desolation Row, Il cielo d’Irlanda, Hotel Supramonte, Blowin in the wind.

I brani Video: Bocca di rosa, Il testamento di Tito, Durango, Volta la carta, Sand Creak, Creuza de ma, Don Raffaè, Princesa, Il pescatore.

L’ingresso per la platea e palchi costerà 10 euro, per il Loggione e ridotti 7 euro. Per info e prenotazioni contattare ” Musicultura” al 347-7446960.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)