ASCOLI PICENO – Proseguono, seppur a passi lenti, i lavori per la realizzazione del progetto di RestartAscoli21”, sulla bonifica e riqualificazione dell’area ex Sgl Carbon. Ieri a palazzo dei Capitani si è riunito il tavolo di coordinamento, cui hanno preso parte l’assessore regionale Antonio Canzian, il presidente della Provincia di Ascoli Piero Celani, il sindaco Guido Castelli, del presidente della Restart Francesco Gaspari,  del presidente Assindustria Bruno Bucciarelli e dei rappresentanti sindacali della Cgil, Cisl e Uil.

“Stiamo mettendo in campo  azioni che accelerino il programma complessivo di bonifica e riqualificazione della ex Sgl Carbon per determinare le condizioni per un nuovo assetto urbanistico della città e per un rilancio produttivo per il territorio Piceno – ha sottolineato Canzian –. Lavoriamo anche per costruire gli strumenti per la realizzazione di start-up innovative che possano insediarsi nell’area bonificata. Nella drammatica situazione finanziaria le risorse disponibili per potenziare la crescita di imprese innovative e per consolidare lo sviluppo industriale sono quelle che deriveranno dalla rimodulazione dei fondi Fas del precedente e dell’attuale periodo di programmazione”.

“La Regione, per quanto di sua competenza, insieme a Provincia e Comune – ha concluso l’assessore – sta giocando il proprio ruolo per cercare di contrastare la crisi puntando ad incentivare la tenuta e l’innovazione dei settori produttivi e lo sviluppo della nuova economia della conoscenza e dello sviluppo compatibile. In questo senso rimane centrale, e va attentamente seguito e monitorato, l’impegno per la costruzione del polo scientifico tecnologico e culturale, elemento essenziale del progetto di riconversione complessiva dell’area”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 193 volte, 1 oggi)