ASCOLI PICENO – La Provincia comunica che c’è tempo fino al 31 dicembre prossimo per mettersi in regola con le autodichiarazioni degli impianti termici “bollino verde 2011-2012”. Il provvedimento intende non solo favorire il contenimento del consumo di energia evitando sprechi economici e di combustibile, ma anche aumentare la sicurezza degli impianti e ridurre l’inquinamento atmosferico. Si ricorda che, per compilare l’autodichiarazione, ogni responsabile dell’impianto termico (proprietario/occupante) deve esclusivamente  rivolgersi ad una ditta “convenzionata” ed accertarsi che, al termine del controllo, il manutentore abbia redatto il rapporto di controllo tecnico corredato del bollino verde.

Per gli impianti termici posti nei Comuni di Ascoli e San Benedetto del Tronto è necessario invece rivolgersi ai rispettivi uffici comunali competenti.

L’elenco delle ditte convenzionate è disponibile presso gli Uffici del Servizio Tutela Ambientale di Ascoli Piceno (viale della Repubblica n.34, Palazzo della Sanità – Ascoli Piceno) e consultabile sul sito internet www.provincia.ap.it.

“Tenuto conto delle numerose richieste pervenute dalle ditte convenzionate ed al fine di consentire a tutti i cittadini di mettersi a norma e provvedere in tempo all’autodichiarazione degli impianti termici “biennio 2011-2012” abbiamo deciso di prorogare i termini – dichiara l’assessore all’Ambiente Andrea Maria Antonini –. L’ulteriore lasso di tempo faciliterà il controllo degli impianti contribuendo ad aumentarne la sicurezza, il miglioramento della qualità dell’aria e il contenimento dei consumi di combustibile”.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al Servizio Tutela Ambientale – CEA – Rifiuti – Energia – Acque Viale della Repubblica n.34 – 63100 Ascoli Piceno, chiamare i numeri: 0736/ 277741 – 277742; o scrivere all’indirizzo di posta elettronica: impiantitermici@provincia.ap.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 461 volte, 1 oggi)