ASCOLI PICENO – E’ stato firmato questa mattina il protocollo d’intesa tra le sigle sindacali e il comune di Ascoli in ambito welfare.  Oltre alle misure messe in campo per salvaguardare i servizi in ambito sociale  indicate nel documento sottoscritto, alcuni rappresentanti sindacali hanno anche chiesto al sindaco Castelli un maggior rigore nelle spese per spettacoli e concerti, a vantaggio  del mantenimento del livello dei servizi per le categorie svantaggiate in un momento di crisi.

“La spese in abito culturale rappresentano un investimento, che ha dei riscontri anche in termini turistici e perciò è importante per una città come Ascoli. – ha affermato il sindaco Castelli –  Nonostante ciò probabilmente il prossimo anno avremo una stagione più sobria per quello che riguarda spettacoli e concerti”.

In ambito di redazione di bilancio sarà dunque interessante conoscere quali saranno le scelte della giunta riguardanti le voci sugli investimenti culturali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 138 volte, 1 oggi)