ASCOLI PICENO – Il Comune di Ascoli ha rispettato il patto di stabilità interno per l’anno 2011. Le entrate finali dell’ente sono state di 60.948.000 euro, a fronte di 61.454.000 euro di spese finali, per un saldo negativo di 506 mila euro. Il risultato risulta comunque positivo rispetto alla previsione annuale, poiché si discosta di 626 mila dall’obiettivo 2011 (pari a -1.132.000 euro).

Il rispetto del patto stabilità permette all’amministrazione di tirare un sospiro di sollievo e di evitare le sanzioni derivanti dallo sforamento (divieto di mutui, prestiti, assunzioni, limitazioni della spesa corrente). Tuttavia ora l’ente dovrà studiare nuove mosse per riuscire a rientrare nei nuovi vincoli del 2012, che secondo le previsioni saranno ancora più stringenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)