ASCOLI PICENO – Oltre 2 milioni di euro stanziati e ripartiti dalla Regione per sostenere le attività commerciali. Su proposta dell’assessore Antonio Canzian la giunta regionale ha richiesto alla competente commissione consiliare il parere sul programma di utilizzo delle risorse destinate al finanziamento di interventi nel settore commercio. A disposizione ci sono 1.340.053,62 euro derivanti da fondi regionali più 751.746,04 euro derivanti dalla rimodulazione del Fur (Fondo Unico Regionale per il commercio) degli anni precedenti .

“La difficile situazione economico-finanziaria che sta attraversando il nostro Paese colpisce naturalmente anche il commercio – afferma Canzian – La Regione ne è consapevole e per questo mettiamo in campo tutte le risorse a disposizione per sostenere quegli operatori del settore che affrontano la crisi con coraggio resistendo e investendo nella riqualificazione e valorizzazione delle loro attività. Tra i vari capitoli uno è riservato ai Progetti integrati territoriali di eccellenza che prevedono la partecipazione finanziaria delle Pmi, degli enti locali e delle associazioni di categoria e hanno lo scopo di rivitalizzare i centri storici e di rimuovere le condizioni di svantaggio delle imprese che operano negli stessi centri storici rispetto alla grande distribuzione organizzata”.

In particolare, 667mila euro sono stati previsti per i progetti di riqualificazione e valorizzazione delle imprese commerciali ai quali si aggiungono 200mila euro riservati agli stessi progetti nei Comuni al di sotto dei 5mila abitanti. 250mila euro sono a disposizione per interventi in conto interesse per favorire l’accesso al credito delle piccole e medie imprese commerciali, 45mila per gli interventi a sostegno del commercio equo e solidale.

Per quanto riguarda, invece, i contributi ai consorzi fidi e per le cooperative di garanzia tra operatori commerciali, sono stati stanziati 190mila euro, mentre 102mila euro verranno assegnati ai centri di assistenza tecnica (Cat) e 35mila ai soggetti organizzatori di manifestazioni fieristiche iscritte nel calendario regionale per oneri derivanti da spese di organizzazione – enti pubblici e imprese private. Ai progetti territoriali integrati di eccellenza vanno 250mila euro, oltre 100mila euro al fondo per la prevenzione della criminalità per garantire maggior sicurezza alle imprese commerciali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 456 volte, 1 oggi)