ASCOLI PICENO – A giugno dovrebbe essere spedita alla Saba la lettera di disdetta con la quale il comune di Ascoli intende rescindere la convenzione per la gestione dei parcheggi a pagamento. A luglio infatti scade il termine della clausula per il riappropriamento degli spazi blu cittadini. Questo permetterà all’Arengo di avviare l’iter che dovrà portare alla gestione diretta dei parcheggi di torricella, ex gil, nonché di quelli a raso del centro storico e dei quartieri a ridosso.

Processo non semplice, a causa soprattutto del debito che il comune di Ascoli ha maturato nei confronti della Saba in questi anni per il mancato rispetto degli introiti previsti, da iniziale contratto, dalla sosta a pagamento. In ogni caso è stata incaricata una società di consulenza per studiare tutte le pratiche necessarie a riportare la gestione dei parcheggi in mano all’amministrazione comunale. Al tempo stesso si muoveranno i primi passi per la creazione di una nuova società pubblico-privata che dovrà rilevare la gestione. Attraverso una gara verrà infatti individuata l’azienda privata che si approprierà, come previsto nelle società miste, del 40% delle quote.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 290 volte, 1 oggi)