ASCOLI PICENO – Nuovo appuntamento con il corso “Storia della mafia. Dalle coppole ai colletti bianchi”. Lunedì 16 aprile alle 17:30 presso il centro giovanile “L’impronta” di piazza Bonfine si terrà l’incontro con Davide Pati, responsabile nazionale dell’ufficio beni confiscati di Libera. L’associazione nasce nel 1995 e nel 1996 viene fatta la legge sulla confisca dei beni ai mafiosi e il loro riutilizzo ai fini sociali.

L’intervento di Davide Pati illustrerà proprio il contributo che in tutti questi anni ha dato Libera nella lotta alle mafie e alla mafiosità dei comportamenti. Una battaglia importante anche nei nostri territori che si sostanzia attraverso l’impegno civile e sociale di tutti quelli, sia laici che cattolici, che sentono il bisogno di costruire percorsi di giustizia e democrazia in ogni ambiente.

Il corso nasce da un’idea di don Paolo Sabatini, in collaborazione con l’associazione fondata da don Luigi Ciotti, e si propone di ampliare la conoscenza sul fenomeno della criminalità e della mafia, attraverso un ciclo di incontri con studiosi ed esperti.

L’associazione invita tutti a partecipare all’appuntamento, in particolare i giovani delle scuole superiori, per i quali è prevista la possibilità di avere crediti formativi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 296 volte, 1 oggi)