ASCOLI PICENO – Domenica 15 aprile 2012 si è tenuta una splendida manifestazione di pugilato dilettantistico presso il centro commerciale Città delle Stelle di Ascoli Piceno. Sul ring, montato nella hall dell’ingresso principale, si sono alternati, per un paio d’ore, atleti marchigiani ed abruzzesi, che hanno dato vita a dei confronti di alto livello agonistico ed hanno letteralmente conquistato l’attenzione di un pubblico superiore alle più ottimistiche aspettative.

Dopo l’esibizione femminile della giovanissima ascolana Arianna Cappelli Parissi, che si è confrontata con la più navigata Susanna Sampaolesi, hanno aperto la fase agonistica Elia Rossi della A.S.D. Ascoli Boxe 1898 Silab Group, e Sokolov della Boxe Di Giacomo di Pescara.

Il primo si è aggiudicato, meritatamente, il confronto al limite dei 69 kg, mettendo in atto un pugilato molto mobile ed incisivo. Non l’ha, invece, spuntata, nella stessa categoria, l’altra giovane promessa della Ascoli Boxe, Giorgio Zeppilli, che è stato battuto dal bravissimo La Valle, sempre della Di Giacomo. Il solito Andrea D’Angelo, welter di ferro, sempre per  i colori della società ascolana, ha dato vita a una vera battaglia contro Di Sabatino, sempre della Boxe Di Giacomo, aggiudicandosi un incontro teso ed emozionante, ricco di scambi e duri colpi.

Il veterano Roberto Villa ha, invece, trovato solo il pareggio, contro Morelli della Di Giacomo, in un match nervoso che  forse è stato un tanto penalizzato dallo stile a tratti scomposto dell’avversario abruzzese. Roberto Bassi ha dato un bell’addio al dilettantismo, il 1° maggio ad Offida farà infatti l’atteso esordio da pugile professionista, con una elegante vittoria su Karadaku, ottimo pugile della Boxe Castel Fidardo.

Da ultimo, forse il confronto più bello della manifestazione, Silvio Secchiaroli, recente bronzo ai campionati italiani assoluti per la categoria 81 kg, ha dato vita a tre intensi ed entusiasmanti round contro Zgjana anche egli della Boxe Castel Fidardo. Non rimane che segnalare con soddisfazione il momento di splendore che vive questo intramontabile sport, che, da qualche anno specialmente, attira sempre più atleti e giovani, così come pubblico, e che vede una nuova era di successi e sviluppo. Tra essi va certamente segnalato un altro passaggio al professionismo, quello di Roberto Ruffini, il quale ha anche lui lungamente lottato con i colori della Ascoli Boxe, così come va ricordato che altri due atleti della stessa società, Giulio Caringola e Simone Sergiacomi Paoletti, hanno esordito ad Ancona il giorno precedente.

Sul territorio ascolano buona parte del merito va senza dubbio all’impegno costante e ai bei successi organizzativi della prestigiosa società ascolana di pugilato, la A.S.D. Ascoli Boxe 1898 Silab Group, condotta dal maestro Attilio Romanelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 734 volte, 1 oggi)