ASCOLI PICENO – Il Contratto di Quartiere di Monticelli comincia a dare i suoi frutti. Nei giorni  scorsi si è proceduto all’apertura delle buste con le offerte per i lavori di riqualificazione delle aree pedonali di levante e di ponente con la creazione di spazi di aggregazione sociale. I lavori sono stati aggiudicati alla ditta Michetti Filippo e figli srl che ha offerto un ribasso del  22,562 su un importo a base d’asta di € 251.800.

Con l’inizio dei lavori si porrà quindi mano alla riqualificazione di aree che erano sprovviste di pavimentazione e dei requisiti minimi per il superamento delle barriere architettoniche. Si tratta, in particolare, della “zona chioschi” antistante l’ingresso dell’Ospedale Mazzoni (pedonale di ponente) e del viale della Libertà (pedonale di levante).

“Grazie ai finanziamenti del Contratto di Quartiere – sottolinea il sindaco Guido Castelli – l’Amministrazione Comunale ascolana non solo potrà completare e riqualificare queste aree particolarmente importanti per la vivibilità e la fruizione del quartiere di Monticelli ma ben oltre potrà svilupparne le notevoli potenzialità”.

“Con questo intervento – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici, Gianni  Silvestri – potremo valorizzare appieno le due aree pedonali del quartiere di Monticelli in una pluralità  di aspetti fruitivi”.

Il progetto, a cura degli architetti Marco Galizi e Ilaria Morganti (responsabile del procedimento è l’architetto Pier Filippo Melchiorre), prevede per la pedonale di levante: viale della Libertà, la pavimentazione del percorso che è lungo circa680 metri e visti i dislivelli attuali, una ridefinizione delle rampe per il superamento delle barriere architettoniche. Due interventi particolari riguardano i tratti alle estremità del percorso.

Il primo consiste nell’abbassamento del livello attuale del massetto per riportare in quota l’ingresso della scuola elementare e il secondo, invece, la ridefinizione dell’ingresso da via dei Ciclamini resosi necessario per raccordare le pavimentazioni esistenti con le nuove e adattandole alla quota stradale.

Per la “zona chioschi” l’intervento consisterà nella rimozione delle insegne pubblicitarie disposte in maniera selvaggia all’ingresso da via degli Iris che verranno riposizionate in strutture metalliche per restituire  all’area un aspetto ordinato. Altro intervento riguarderà la pavimentazione che comprenderà non solo l’area dei chioschi ma anche tutta la fascia del marciapiede e della cunetta antistante.

L’impresa ha ora 180 giorni (dal verbale di consegna) per portare a termine i lavori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 250 volte, 1 oggi)