ASCOLI PICENO – Un evento simbolico contro gli incidenti stradali volto a scuotere le coscienze di tutti. Questo è quello che vuole trasmettere la giornata ricordo “Vittime della Strada” che si terrà sabato 21 aprile, giunta ormai alla quinta edizione, organizzata e promossa dall’Usr per le Marche – ufficio V ambito territoriale di Ascoli Piceno e Fermo e dalla Consulta Provinciale degli studenti della Provincia di Ascoli.

Si partirà alle ore 8:30, fino alle ore 9:30 con la celebrazione della Santa Messa presso la Cattedrale Sant’Emidio di Ascoli Piceno, celebrata dal Monsignor Silvano Montevecchi.

Importante sarà l’Impronta e la collaborazione degli studenti, coordinati dalla professoressa Grelli che vedrà, infatti, la partecipazione delle Scuole Secondarie di II grado di Ascoli Piceno. Dalle ore 10.00 alle ore 13.00 una rappresentanza, di circa duecento studenti, parteciperà, presso il Parco Scuola Guidoland di Maltignano ad una dimostrazione, teorica e pratica, guidata da esponenti della Polizia Stradale e della Croce Rossa Italiana; un evento basato sulla capacità umana di sublimare le immagini in sensazioni ed emozioni. Il trasporto di andata e ritorno, con partenza alle ore 9:45 da Ascoli Piceno in in Via De Gasperi sarà garantito gratuitamente.

Quest’incontro vuole essere un momento di preghiera ed un viaggio di riflessione e sensibilizzazione anche in ricordo degli studenti scomparsi tragicamente in un incidente di cinque anni fa, di cui vi ricordiamo i nomi: Eleonora Allevi, Davide Corradetti, Alex Luciani, Danilo Traini.

Una giornata dunque volta anche alla prevenzione e all’educazione civile quella di sabato che si spera possa sensibilizzare tutta l’opinione pubblica sull’etica in strada, cercando così di diminuire il numero delle vittime d’incidenti e delle stragi del sabato sera.

La dottoressa referente dell’ufficio V ambito territoriale di Ascoli Piceno e Fermo, Simona Flammini spiega che: “La mortalità causata dagli incidenti stradali è una delle più gravi emergenze da affrontare, seriamente, nel nostro paese. Le morti per stragi stradali si vinceranno, oltre che con l’impegno delle forze migliori, con l’aiuto dei giovani, creando una società più attenta e sensibile”.

Ospite eccezionale dell’evento sarà la rivelazione ascolana Romano Fenati, il giovane sedicenne, pilota di Moto 3 che ha regalato ad Ascoli il secondo posto al moto Gp del Qatar.

“La Consulta – dichiara il Presidente Alessio Pagliacci – continua a occuparsi dell’organizzazione dell’evento Vittime della Strada perché ritiene importante tenere vivo il ricordo dei quattro ragazzi e non far cadere nel dimenticatoio questa tragedia, come purtroppo spesso accade”. E’ importante star vicino alle famiglie e agli amici delle vittime cui il tempo non è ancora riuscito e forse mai riuscirà a lenire il dolore, lanciando l’allarme per una maggiore attenzione nei confronti di un problema ancora irrisolto o parzialmente considerato”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 286 volte, 1 oggi)