ASCOLI PICENO  – Nei giorni scorsi una donna ha tentato di farsi dare dei soldi da alcuni residenti del centro cittadino, presentandosi come volontaria dell’associazione Misericordia, che però non ha nulla a che vedere con la fantomatica iniziativa cui sarebbero destinati i fondi né ha autorizzato questo tipo di attività.

Lo riferisce il segretario generale della Misericordia di Ascoli, Ignazio Buonopane, che ha infatti provveduto a denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine. “Le prime segnalazioni – spiega Buonopane – ci sono arrivate nella giornata di venerdì. L’avvertimento più dettagliato ci è giunto da un residente di via Nicolò IV che ha descritto la persona come una donna di mezza età distintamente vestita e senza segni particolari. Nello specifico il tentativo di raggiro è avvenuto dopo che la donna ha suonato al citofono dell’abitazione qualificandosi come volontaria della Misericordia, senza però avere con sé né la divisa che i nostri volontari indossano sempre quando svolgono la loro attività, né alcun documento che comprovasse l’appartenenza alla nostra organizzazione. Con modi affabili la falsa volontaria parlava sbrigativamente di un grosso progetto che la Misericordia stava allestendo ad Ascoli e chiedeva dei soldi per contribuirvi.”

Oltre alla denuncia, Buonopane ha voluto diffondere la notizia in modo da avvisare i cittadini, invitando chiunque avesse notizie o fosse stato vittima di questi tentativi di truffa a denunciare i fatti alla Polizia o ai Carabinieri.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti è possibile rivolgersi a Ignazio Buonopane:  tel. 0736 520066 e www.misericordiaascoli.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 184 volte, 1 oggi)