ASCOLI PICENO – Peccarisi out. Questa mattina, la schiena del centrale bianconero lo ha tradito rendendolo indisponibile per la gara tra i bianconeri e il Livorno. Al suo posto torna Ciofani, insieme ai confermati Faisca e Andelkovic. In panchina, invece, convocato in extremis il giovane Conocchioli. In tribuna stampa, affianco a noi, il giovane tifoso Andrea Ferretti, mascotte della squadra e dei giocatori, appena ristabilito dopo la degenza al ‘Salesi’ di Ancona, mentre, sempre in tribuna, ospiti anche alcuni tifosi speciali dell’Associazione italiana Persone Down di Teramo. Prima della gara, il capitano livornese Barone è andato sotto la Sud ricevendo un mazzo di fiori in ricordo di Morosini offerto da alcuni rappresentanti dei sostenitori bianconeri. Un gran bel gesto, vista l’accesa rivalità tra le due tifoserie.

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Andelkovic, Faisca, Ciofani; Scalise, Sbaffo, Di Donato (cap.) (32′ Giovannini), Parfait, Pasqualini; Papa Waigo (43′ st Gerardi), Soncin (24′ st Tomi). A disp: Maurantonio, Conocchioli, Falconieri, Romeo. All: Silva

LIVORNO (4-3-1-2): Mazzoni; Salviato, Sini (28′ pt Meola), Bernardini, Lambrughi; Barone (cap.) (24′ st Bernacci), Filkor, Schiattarella (10′ st Piccolo); Belingheri; Paulinho, Dionisi. A disp: Bardi, Remedi, Prutsch, Bigazzi. All: Madonna

Arbitro: Merchiori di Ferrara

Spettatori: 3.263 tra cui 1.301 abbonati

Ammoniti: Filkor, Sbaffo

Espulso: Sbaffo

Reti: Soncin al 36′ pt, Scalise al 20′ st

PRIMO TEMPO

1′ Partita la gara. Dopo pochi secondi arriva la prima conclusione del match: Paulinho di testa schiaccia in area, ma Guarna non ha problemi.

4′ Prima vera occasione per gli ospiti: Faisca respinge male un lancio, Paulinho conclude al volo in area, ma Guarna respinge e salva.

5′ Terzo tiro del Livorno nei primi minuti: è Belingheri ad impegnare Guarna. Ma grande è l’incitamento della Sud, che cerca di ‘svegliare’ i propri giocatori.

6′ Ancora Paulinho vicino al gol: il suo tiro a giro, però, è sul fondo.

10′ La prima conclusione bianconera è di Sbaffo: il rasoterra è, però, bloccato da Mazzoni.

18′ Livorno vicino al gol: Dionisi entra in area dopo un triangolo, ma per fortuna il suo tiro da poca distanza viene deviato in angolo.

19′ Pronta e pericolosa risposta dei bianconeri: Sbaffo serve Papa Waigo in area, il tiro del senegalese sfiora di pochissimo il secondo palo.

24′ Grosse proteste da parte degli ascolani: Papa Waigo viene buttato a terra da un difensore in piena area mentre cercava di raggiungere un pallone di Scalise. L’arbitro lascia proseguire tra lo stupore generale, ma il direttore di gara forse è stato ingannato dal fatto che la palla era difficilmente raggiungibile dall’attaccante bianconero.

25′ Nell’azione seguente, Sbaffo, palla al limite, prova il sinistro a giro, largo di un metro. Bella partita, nonostante il caldo.

28′ Il Livorno perde per infortunio il difensore Sini. Al suo posto Meola.

35′ Soncin ad un passo dal vantaggio: su cross di Scalise, l’attaccante anticipa tutti ma un difensore respinge in area.

36′ ASCOLI IN VANTAGGIO, MERAVIGLIOSO GOL DI SONCIN! Dopo aver sfiorato la rete un attimo prima, Soncin, pescato con un lancio da Di Donato, fa 1-0 con un destro a giro al limite dell’area che sorprende tutti, portiere compreso. Rete bellissima che accende lo stadio intero.

40′ E per Soncin arriva anche l’omaggio del pubblico con un coro, a cui fa seguito un altro per mister Silva.

43′ Si riaffaccia il Livorno in area bianconera: il colpo di testa di Belingheri esce fuori.

45′ Due i minuti di recupero.

45′ + 2′: Finisce il primo tempo con l’Ascoli meritatamente in vantaggio grazie ad una grande rete di Soncin. Livorno pericoloso solo nei primi minuti, con ben quattro tiri verso la porta di Guarna.

SECONDO TEMPO

1′ Iniziato il secondo tempo. Nessun cambio tra le due squadre nell’intervallo.

4′ Il primo squillo della ripresa è ad opera dell’ex Ascoli Belingheri, con un rasoterra uscito a lato.

12′ Sbaffo, diffidato, viene ammonito dall’arbitro e salterà Bari-Ascoli di martedì prossimo.

14′ In questo inizio di ripresa è il Livorno a spingere. Ne è la dimostrazione un cross di Salviato dalla destra che trova all’impatto indisturbato Paulinho, ma per fortuna il suo colpo di testa non crea pericoli.

20′ RADDOPPIO DELL’ASCOLI, A SEGNO SCALISE! Con un contropiede velocissimo, nel quale è Parfait a lanciare Scalise, l’esterno bianconero controlla a seguire e si invola solo davanti a Mazzoni, che batte appena entrato in area.

23′ Ascoli in dieci. Dopo essersi volontariamente portato avanti la palla di mano, Sbaffo, già ammonito, viene espulso dall’arbitro. Un ingenuità per il quale il n.10 chiede scusa al pubblico del ‘Del Duca’.

25′ Esce tra gli applausi l’autore dello splendido vantaggio bianconero Andrea Soncin. Al suo posto, complice anche l’espulsione di Sbaffo, Giovanni Tomi. Entra pure, accompagnato da alcuni applausi, l’ex Marco Bernacci.

32′ Esce, colpito da crampi, anche capitan Di Donato. Al suo posto Giovannini, con Ciofani esterno di destra e Scalise interno di centrocampo.

41′ GUARNA PARA UN RIGORE A DIONISI! Faisca colpisce in area di mano e l’arbitro indica il dischetto. L’estremo bianconero si tuffa a sinistra e respinge il tiro dell’attaccante livornese.

45′ Quattro i minuti di recupero

45′ + 4′ Al triplice fischio dell’arbitro, scoppia la gioia allo stadio ‘Del Duca’, mentre la curva urla ‘Grazie ragazzi’. L’Ascoli di Silva batte 2-0 il Livorno e ottiene la quarta vittoria consecutiva e sale ancora in classifica. A cinque dalla fine, i play out sono lontani sei punti. Il sogno salvezza sta prendendo forma…

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 665 volte, 1 oggi)