ASCOLI PICENO – Dopo il successo nazionale delle edizioni di “Energy Days”, il Meeting sull’Energia si sposterà per la prima volta nella città delle Cento torri dall’11 al 13 maggio. La mostra convegno Energy Days Ascoli è patrocinata da Regione, Provincia, Camera di Commercio, Confindustria, Confapi Industria, Collegio dei geometri della Provincia e Università di Camerino.

Oltre all’esposizione di aziende di settore nella splendida cornice di Piazza Arringo, Energy Days avrà al suo interno uno spazio dedicato ai convegni, che si terranno presso la Sala dei Savi di Palazzo dei Capitani. Questi verteranno su varie tematiche: venerdì 11 maggio alle ore 10, subito dopo l’inaugurazione da parte del sindaco Guido Castelli, si terrà il convegno dal titolo “La modifica dell’art.9 e dell’art.41 della Costituzione Italiana essenziali per la tutela dell’ambiente e per uno sviluppo sostenibile”, nella stessa giornata alle ore 15:30 sarà invece la volta del convegno dal titolo “Mobilità sostenibile in una città intelligente”, mentre per sabato 12 maggio è fissato l’incontro su “La riqualificazione energetica degli edifici”.

All’incontro parteciperanno autorità e personaggi di spicco provenienti dal panorama istituzionale, giuridico, universitario e scientifico. Numerose le città italiane che hanno ospitato fino ad oggi gli Energy Days con oltre 900 aziende, 22 città italiane previste. Nell’ occasione di Energy Days Ascoli l’azienda bresciana, “Motorini Zanini“, leader nel settore degli scooter elettrici, sarà presente con tutti i suoi nuovi modelli e permetterà a tutti i presenti di provarli tra i padiglioni della fiera. Motorini Zanini sostiene da sempre eventi di questo tipo perché crede prima di tutto in un nuovo modo di muoversi, in un nuovo modello di mobilità, ovviamente sostenibile. 

Una delle fonti dell’inquinamento ambientale oggi è dovuto alla costruzione delle abitazioni ed è pertanto qui che bisogna intervenire per applicare al più presto le regole della certificazione energetica agli edifici. Conoscere i materiali biologici, le tecnologie costruttive tradizionali, riappropriarsi di concetti e tematiche che ci appartengono non può che consentire, al di là del benessere dell’individuo, il ripristino e la conservazione dell’equilibrio millenario tra uomo e ambiente. La costruzione di edifici applicando la bioedilizia deve tener conto di molti fattori: la luce naturale, la ventilazione, l’irraggiamento solare, i processi termici, l’ambiente e il clima esterno in cui si collocano i fabbricati. La scelta dei materiali e della produzione di energie rinnovabili inoltre deve essere fatta in funzione delle caratteristiche paesaggistiche del luogo. Ci deve essere una gestione dei consumi individuali sempre più inutili ed inquinanti.

“Bisogna evitare possibilità di controllo delle risorse che vanno contro la semplice filosofia – è l’idea degli organizzatori – Ognuno deve provvedere a prodursi l’energia che consuma, per risolvere la problematica della mancanza di risorse energetiche e la possibilità di conflitti politico-sociali”. Anche ad Ascoli verrà riproposto il progetto di Energy Days “A scuola con Energia” , pensato per far conoscere ai giovani le differenti risorse energetiche disponibili, rinnovabili e non, e le possibili energie alternative sfruttabili, facendoli riflettere su come già da adesso possano contribuire con le loro azioni al raggiungimento di un mondo più sostenibile. “A scuola con Energia” sarà un modo divertente per far riflettere i ragazzi sui problemi del pianeta e sulle possibili soluzioni, approfondendo anche gli aspetti ambientali del proprio territorio con un apprendimento giocato che permetterà di approfondire le tematiche in modo semplice anche dal punto di vista tecnico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 280 volte, 1 oggi)