ASCOLI PICENO – Rifiuti abbandonati e degrado in via della Palude, nella zona industriale di Campolungo adiacente il torrente Chifenti. Sulla discarica a cielo aperto interviene anche il capogruppo Udc in consiglio comunale Francesco Viscione che ha presentato a tal proposito un’interrogazione al sindaco Castelli.

“La suddetta discarica – si legge nel testo – sorge nei pressi di una piccola centrale dell’Enel e tra i rifiuti presenti vi sono anche residui di un incendio avvenuto sul posto che avrebbe potuto rappresentare una seria minaccia per la centrale stessa e per le aziende che insistono nelle vicinanze. La zona, di fatto poco trafficata, – continua l’interrogazione – diventa  meta preferita di persone che, senza alcun senso civico, vi depositano rifiuti di ogni tipo; infatti si è creata una vera e propria discarica a cielo aperto a tutti gli effetti con rifiuti di ogni tipo come scarti di lavorazione industriale, detriti edili di varia natura, oltre che pneumatici, materassi, lavandini, materiale elettrico e termosanitario e rifiuti anche di tipo domestico”.

E’ impensabile che una parte della zona industriale del nostro territorio, già gravemente colpita da una crisi economica globale di immani dimensioni, venga anche lasciata abbandonata completamente ai rifiuti nell’indifferenza generale – scrive Viscione – Tale situazione, nei mesi scorsi, già altre volte  è stata  posta all’attenzione dell’opinione pubblica  auspicando un deciso e risolutivo intervento delle istituzioni del territorio (Piceno Consind, Amministrazione Provinciale ed Amministrazione Comunale) senza essere giunti ancora oggi ad una soluzione positiva e definitiva; l’auspicio della collettività è che il Sindaco di Ascoli Piceno, in qualità di massima autorità sanitaria del territorio, intervenga tempestivamente  per rimuovere i rifiuti pericolosamente abbandonati”.

In base a ciò, il consigliere chiede al sindaco “quali azioni di propria competenza intende mettere in atto per giungere nel minor tempo possibile alla completa rimozione dei rifiuti pericolosamente depositati in via della Palude”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 150 volte, 1 oggi)