ASCOLI PICENO – Ancora ore di attessa per i deferimenti della Procura federale sul Calcioscommesse. A causa di problemi legati alle notifiche dei provvedimenti stessi, solo domani si conosceranno i destinatari delle accuse alle quali sta lavorando da tempo il procuratore Palazzi. A rischiare sono 12 squadre di serie B, tra cui l’Ascoli, e due di A, Atalanta e Novara.

I deferimenti erano attesi nella giornata di oggi, come lo stesso presidente della Figc Giancarlo Abete aveva anticipato. Tuttavia, con il passare delle ore si andava materializzando l’idea che tutto sarebbe scivolato a domani, cosa, peraltro già successa nella prima tranche dell’inchiesta sul Calcioscommesse. Seguono, ovviamente, aggiornamenti.

Per adesso, dunque, sono state rese note solo alcune cifre: 33 le partite coinvolte, di cui 29 di serie B di varie stagioni, 22 società invischiate e 61 le persone, di cui 52 calciatori. A rischio anche l’Ancona.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 421 volte, 1 oggi)