ASCOLI PICENO – Così come avvenuto 12 mesi fa, anche in questa seconda fase del Calcioscommesse emergono, con il passare delle ore, sempre più particolari riguardo le prove che hanno indotto la Procura federale ad emettere i deferimenti ai protagonisti della vicenda. In questo caso, ad emergere è un sms di Vittorio Micolucci a Cristian Bertani, attaccante della Sampdoria, a quei tempi giocatore del Novara. Proprio a seguito dell’incontro tra i piemontesi e i bianconeri, l’ex difensore dell’Ascoli scrisse al suo ‘socio’: “Ti ho lasciato le maglie in albergo“. Ma in realtà, tra gli asciugamani, Micolucci mise 40.000 euro, ovvero la somma ricevuta dagli ‘zingari‘ e dovuta a Bertani per la mancata realizazione della combine in quella partita.

E’ stato lo stesso Micolucci a confessarlo, in sede di interrogatorio, al Procuratore federale Stefano Palazzi, secondo i particolari che stanno emergendo dai deferimenti giunti nella mattinata di oggi.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 571 volte, 1 oggi)