Il bisogno aguzza l’ingegno. E l’ingegno, davvero, non manca. Se parliamo del settore dell’automobile e delle nuove tendenze, è chiaro che una delle principali osservate negli ultimi mesi riguarda l’acquisto di auto usate.

E come ogni oggetto di seconda mano, l’ingegno sta nel saper bene distinguere le vere occasioni dai rischi: il mercato dell’auto usata si è evoluto con l’arrivo delle nuove tecnologie e quindi i canali di acquisto sono molteplici. Più opportunità, certo, ma anche maggior bisogno di andare sul sicuro. Vediamo come.

Basta andare su Ebay, la più grande bacheca on line per acquisto e vendita di oggetti spesso usati, per trovare migliaia di annunci di automobili usate in vendita. In teoria questo ci basterebbe: abbiamo il luogo di vendita, il prezzo, le caratteristiche dell’automobile, persino la fotografia. Se non lo avete mai fatto, sappiate che se decidiate di vendere la vostra auto usata su Ebay ad un prezzo ragionevole, è probabile che riceviate diverse chiamate nel giro di 24 ore.

Ma vendere è più facile che acquistare. E alla fine, su Ebay come su qualsiasi altro pannello on line di acquisto e vendita di auto usate, la regola principale alla fine è una: toccare con mano.

Difatti, anche quando si tratta di piccoli investimenti, è sempre bene comunque spendere una piccola cifra per spostarsi nella città dove si trova l’automezzo, per evitare magari qualche imprevisto. E magari chiedere al venditore di guidare, anche solo per qualche chilometro, il mezzo, assieme a lui, per verificare l’effettivo stato dell’automobile.

Oltre ad acquistare auto usate si pensa anche all’eventualità di noleggiarle, ma in questo caso rivolgendosi ad agenzie di noleggio.

La clientela privata sembra apprezzare molto le vetture provenienti dalle aziende di noleggio, vista ladocumentazione certificata relativa alla manutenzione ordinaria e straordinaria della vettura.

In un contesto di austerity come reagisce il mercato delle auto d’epoca?

La tendenza delle Youngtimer’s cars dice la lunga su come questo settore sa rispondere in modo creativo alla crisi. Si tratta di automobili degli anni 70 e 80, che oggi non hanno valore ma che tra qualche anno probabilmente diventeranno da collezione. Anche chi non ha grosse somme da disporre può investire in queste “cars”, amatissime dai nostalgici di quegli anni. La Youngtimer’s più richiesta? La Fiat 500.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 373 volte, 1 oggi)