ASCOLI PICENO – Un uomo di 55 anni residente nella zona dei Monti Sibillini, è stato fermato ieri, 22 maggio, dagli uomini della sSquadra mobile di Ascoli, guidati dal dirigente Maurilio Grasso. L’accusa è gravissima: abuso sessuale su due minorenni.

Dopo circa tre mesi di indagini ed appostamenti continui, che monitoravano costantemente gli spostamenti dell’arrestato, gli inquirenti hanno acquisito elementi validi a suo carico, stabilendo che  l’uomo si incontrava sistematicamente, in maniera isolata, prima con uno poi con l’altro minore in luoghi appartati, intrattenendo con loro rapporti sessuali. La natura dell’assurda e gravissima vicenda non avrebbe una connotazione a sfondo economico, ma l’uomo avrebbe sottomesso psicologicamente i due minori.

Le manette sono scattate nel primo pomeriggio di ieri, a seguito della richiesta di arresto da parte del sostituto procuratore della Repubblica, Umberto Monti. L’uomo è stato subito condotto nel carcere di Marino del Tronto e a breve dovrà rispondere al Gip Carlo Calvaresi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.247 volte, 1 oggi)