ASCOLI PICENO – Arte e creatività: si tratta del progetto “Ap Art Up. Gioventù Creativa” realizzato dal Comune di Ascoli nell’ambito della creatività giovanile promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani, a sostegno della produzione artistica di giovani creativi, in partenariato con il Comune di Biella, l’Accademia Belle Arti di Macerata, il Consorzio Universitario Piceno, le associazioni “Dimensione Ascoli”, “La Sfinge Malaspina” e con la collaborazione di “MeltingPro. Laboratorio per la cultura”.

Il progetto è finalizzato a fornire a 50 giovani artisti, di età compresa fra i 18 e i 35 anni, la possibilità di perfezionare le proprie competenze professionali attraverso la partecipazione a momenti formativi mirati al miglioramento delle “skills” di settore.

“Ed è  importante sottolineare – ha commentato il sindaco Guido Castelli – che questa esperienza non terminerà con la fine dei corsi, perché è intenzione dell’Amministrazione sviluppare e valorizzare le competenze acquisite e i talenti dei giovani partecipanti”. 
I partecipanti, selezionati tramite avviso pubblico, sono stati ammessi in base ad una valutazione del curriculum e ad titoli ed esperienze professionali e avranno modo di esplicare la loro vena creativa con attività laboratoriali incentrate sul “saper fare” mentre i docenti saranno “facilitatori” del processo creativo e produttivo dei partecipanti.
La settimana scorsa, il progetto ha preso il via con il laboratorio “Traiettorie artistiche” che si compone di cinque “cantieri creativi”: pittura e scultura, scrittura creativa, design, manipolazione creativa degli spazi e fotografia nell’ambito dei quali saranno realizzate le opere principalmente orientate a valorizzare il patrimonio culturale, paesaggistico, artistico, urbanistico, architettonico del territorio al fine di riscoprirne l’identità e di potenziarne le peculiarità attrattive.

Ad aprire i lavori i docenti di Design Federico Oppedisano e Daniele Rossi, introdotti dall’assessore allo Sport e Gioventù, Massimiliano Brugni, che ha salutato i giovani con l’augurio che il percorso formativo possa contribuire ad un perfezionamento della loro professionalità e ad un più sereno confronto con il mondo del lavoro.

Nei giorni successivi sono stati inaugurati il Cantiere creativo di Fotografia con il docente ascolano Ignacio Coccia ed il Cantiere di Manipolazione creativa dello spazio di titolarità di un altro giovane ascolano, Pietro Cardarelli. Seguirà il prossimo venerdì l’apertura del Cantiere di Scrittura creativa, tenuto dal noto scrittore e giornalista Marcello Veneziani e dal Capo Ufficio Stampa del CNR Marco Ferrazzoli. Al termine di ogni Cantiere creativo sarà organizzato un evento di presentazione delle opere realizzate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 154 volte, 1 oggi)