Clamoroso scivolone di Groupalia Italia, nel giorno della seconda forte scossa di terremoto che ha provocato nuovi danni, e vittime, in Emilia Romagna. “Paura del terremoto? Molliamo tutto e scappiamo a Santo Domingo”, twittava martedì mattina l’azienda di promozioni e sconti sul noto social network.

Immediata la reazione e lo sdegno degli utenti: “Ma siete scemi a scrivere un tweet promozionale del genere? Sapete che c’è gente che è morta e che sta in strada?”, ha replicato Matteo. A seguire una lunga serie di “Vergogna”, fino al mea culpa dei diretti interessati: “Chiediamo scusa per il tweet sbagliato. Non era nostra intenzione offendere nessuno”. Una marcia indietro che, tuttavia, non ha annullato le polemiche in rete.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 624 volte, 1 oggi)