ASCOLI PICENO – Rapinata alle ore 13 di martedì 29 maggio in zona Porta Cappuccina: è successo ad una donna, proprietaria di una gioielleria in via Trebbiani, che dopo aver chiuso il negozio per la pausa pranzo, una volta raggiunta la propria automobile, veniva raggiunta dal rapinatore, Andrea De Angelis, 32 anni, noto alle forze dell’ordine per numerosi precedenti penali e più volte arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e furti vari, con alle spalle una lunga carriera criminale iniziata già dai primi anni ’90.

L’uomo ha sottratto alla donna due borse contenenti portafogli, chiavi di casa e dell’esercizio commerciale, iPad e altri effetti personali. La donna ha cercato aiuto in alcuni passanti e un equipaggio della Squadra Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico diretto dal dottor Maurilio Grasso, che si trovava in servizio di controllo del territorio nella zona di Porta Cappuccina, all’altezza del Ponte Romano, la notava sul ciglio della strada di via Solestà, attorniata da alcuni passanti.

Gli Agenti di Polizia pertanto, una volta accertato che la signora stava bene, si portavano alla ricerca del rapinatore percorrendo le vie limitrofe, finchè, in una rua adiacente a via Santo Serafino da Montegranaro, notavano un giovane che inseguito da altri due cadeva a terra dopo essere inciampato. Gli operatori quindi provvedevano immediatamente a bloccarlo e rinvenivano addosso al giovane le due borse della signora e la siringa utilizzata per minacciare la vittima.
Il malvivente è stato quindi condotto in questura  e arrestato  per rapina e si trova ora presso il carcere di Marino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 992 volte, 1 oggi)