ROTELLA – “Andiamo avanti”. Lo urla a gran voce il Circolo di Rifondazione Comunista di Rotella, vittima di un atto di vandalismo accaduto nella notte di venerdì.

La bacheca del partito in Piazzale Europa è stata infatti colpita ripetutamente, con il vetro che è stato sfondato presumibilmente da una spranga di ferro.

“E’ un inaspettato atto intimidatorio, evidentemente non siamo graditi a chi ritiene di dover reprimere ogni forma di dissenso verso il governo Monti ed il sistema economico di cui è servo”, denuncia la segretaria Michela Iacoponi. “Siamo sconcertati da questa inaccettabile manifestazione di violenza e di stupidità, anche visto il clima prevalentemente sereno con cui ci troviamo a fare politica in queste zone dell’entroterra piceno. Nonostante in piazza si trovassero anche altre bacheche, ad essere colpita è stata unicamente quella di Rifondazione, fatta oggetto di un segnale di intolleranza e disprezzo politico che non va derubricato a semplice ragazzata. Per quanto ci riguarda, non possiamo quindi che aggiungere, alla doverosa denuncia presso le autorità competenti, questa nostra comunicazione”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 195 volte, 1 oggi)