ASCOLI PICENO – Un tributo alla civiltà contadina delle genti del Fluvione, un contenitore di frammenti, ricordi, memorie, aneddoti, canti popolari, curiosità sul passato di questi territori. Verrà proiettato il 30 giugno prossimo, alle 18.30 alla Libreria Rinascita di Ascoli Piceno, il film documentario “Annanzarrete – Voci e Volti del Fluvione” di Federico De Marco e Guido Ianni.

Una rielaborazione personale dell’esperienza unica e irripetibile degli anziani del posto, i cui volti e le cui voci consentono di rintracciare le situazioni tipiche dell’epoca (la falciatura a mano, la scardozzatura), gli itinerari dei luoghi di quel mondo rurale, testimonianze di mestieri scomparsi, la paura reale della Guerra e quella della suggestione, della superstizione, simbolo di generazioni di grandi camminatori, di un’epoca senza illuminazione, popolata da fantasmi, folletti, streghe. Nel film documentario le interviste di Letizia Bellabarba e le musiche dei Li.B.Ra.

Ad impreziosire ulteriormente l’evento, sarà l’intervento della professoressa Rita Forlini dell’Isml (Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche e nell’età contemporanea), che tratterà l’argomento “Il valore della fonte orale nella didattica della storia”.

“Annanzarrete” non è un’operazione nostalgica, ma un suggerimento alle nuove generazioni a riappropriarsi di quello “spirito”, di quella visione della vita fatalista ma serena, di quella maniera corale e collettiva di affrontare ogni momento che sia duro lavoro nei campi o festa.

Per l’occasione verranno esposte anche alcune foto della mostra fotografica “I Colori della Memoria”, tenutasi nel Comune di Roccafluvione in occasione del 25 aprile scorso.

Intervento musicale dei Li.B.Ra – Libere Bande Radio e Abetito Galeotta

L’evento è ad ingresso gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare numerosa.

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 255 volte, 1 oggi)