ASCOLI PICENO – C’è una spruzzata di passato nelle nuove maglie ufficiali con le quali l’Ascoli disputerà la stagione 2012/2013. Per la prima volta dopo tanti anni torna il famoso Picchio, dalla cornice verde, che Costantino Rozzi nella celeberrima presentazione definì ‘alla Mazzone‘, per descriverne lo spirito combattivo che dava alla sola vista. Uno stemma voluto fortemente anche dai tifosi ascolani, unendo due delle cose più importanti: la maglia e la storia.

E così, alle 18 di oggi, al nuovo ‘Max Store‘ di via Erasmo Mari, ecco la presentazione ufficiale. Non è mancato chi da sei anni da tutto per quella maglia: il capitano Daniele Di Donato, oltre a decine di tifosi, entrati per dare uno sguard da vicino. La prima divisa, bianconera, a sottili strisce verticali ‘old style’; seconda maglia tutta nera con passaggio bianco sulla sinistra; la terza, invece, arancione con passaggio bianconero. E su tutte e tre, dietro al collo, il Picchio. “Sono molto belle – afferma Di Donato – tenendo per mano la divisa in microfibra -, e con un simbolo importante in più, oltretutto, che fa tornare al passato“. Sulla stagione dice: “Punteremo ad un’annata con meno tensione. Le squadre penalizzate? Da uno che le ha subite parecchio, dico di non farci trarre in inganno”. Sul mercato: “E’ appena iniziato, ma sono certo che sarà una squadra giovane e competitiva. Sono contento per Capece e Margarita che sono tornati dopo un bel campionato”. L’unica certezza, per ora, si chiama Massimo Silva: “E’ importante ripartire con una base solida come quella costruita lo scorso anno”.

Ancora spoglie di main sponsor, bisogna aspettare ancora qualche settimana per la vendita delle nuove divise, come spiega Peppe Mallo, uno dei cotitolari del punto vendita: “Stiamo ancora studiando i dettagli della numerazione e altri particolari. Il prezzo? Non è stato ancora deciso. Se ne riparla dopo il 20 luglio“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.238 volte, 1 oggi)