ASCOLI PICENO – La stagione del teatro romano si aprirà sabato 7 luglio con un omaggio a Romolo Murri, un grande personaggio marchigiano e nazionale, sacerdote e politico fra i padri fondatori della Democrazia Cristiana.

Lo spettacolo che andrà in scena questo sabato nel suggestivo scenario del teatro romano di Ascoli, presentato dall’Associazione Teatrale Foyer e dal Centro Studi Romolo Murri, si intitola “Aspettiamo un’altra generazione di italiani”, con Cesare Bocci e Giovanni Moschella per la regia di Gabriella Eleonori.

“Apriamo la stagione del teatro romano – ha commentato il sindaco Guido Castelli – con uno spettacolo che è stato rappresentato, sempre con grande successo di pubblico e di critica, in diversi teatri delle Marche e prossimamente sarà anche a Montecitorio. Uno omaggio a un grande marchigiano che guardando alla realtà sociale e politica del suo tempo, identificava nell’assenza di una coscienza politica delle masse cattoliche una delle cause principali della corruzione della vita civile e sociale dell’Italia. Oggi che si parla molto di valori questo allestimento teatrale è sicuramente l’occasione per una riflessione attenta”.

Un appuntamento culturale di ampio respiro che per certi versi si ricollega idealmente all’Altra Italia, il festival della cultura che verrà inaugurato lunedì prossimo e agli altri appuntamenti del teatro romano: 12 luglio “L’altro anfitrione” tratto da Plauto, con Paolo Graziosi, il 24 luglio con “Medea” nell’interpretazione di  Pamela Villoresi e il 9 agosto con “Nunsense” nell’adattamento di Fabrizio Angelini e Gianfranco Vergoni.

Anche per questi spettacoli, grazie agli accordi presi con il Comune di San Benedetto del Tronto, i turisti possessori della SeaCard otterranno uno  sconto del 10% sul prezzo del biglietto.

La SeaCard consente di usufruire del biglietto ridotto per l’ingresso ai  Musei Civici cittadini: Pinacoteca, Forte Malatesta, Museo della Ceramica e Galleria d’Arte Contemporanea.

Nel corso della Settimana della Cultura “L’Altra Italia” in programma da domenica 15 a sabato 21 luglio, i possessori della SeaCard potranno acedere alle  strutture museali al prezzo di 2,00 euro, fatta eccezione per domenica 15 quando l’ingresso sarà totalmente gratuito su tutto il circuito.

La SeaCard consente inoltre l’accesso al Campo Squarcia per assistere alla Giostra della Quintana usufruendo di uno sconto del 10% sui biglietti non numerati (gradinata nord ed est).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 424 volte, 1 oggi)