ASCOLI PICENO – Stop ai biglietti omaggio per le giostre di luglio ed agosto della Quintana 2012. Un segnale forte e in linea con la scelta di rigore e sobrietà già individuata dal presidente dell’Ente Quintana, Guido Castelli, in sintonia con gli indirizzi già emersi in sede di bilancio di previsione del Comune di Ascoli.

La scelta di azzerare la concessione dei tagliandi omaggio per l’ingresso alle due giostre quintanare dell’edizione 2012, dopo un’attenta analisi delle modalità e delle procedure finora consolidate, entrerà subito in vigore e andrà a ridurre esclusivamente a tre ristrette tipologie la concessione di ingressi gratuiti al campo Squarcia: i collaboratori dell’Ente Quintana, le autorità che per il cerimoniale sono ospiti nel palco d’onore e i partner istituzionali (tra cui enti patrocinatori e promotori ed i principali sponsor).

“Abbiamo ritenuto – sottolinea il sindaco nonché presidente dell’Ente Quintana, Guido Castelli – di dover dare un segnale preciso e concreto di sobrietà, in un momento di grande difficoltà economica generalizzata, muovendoci anche in sintonia con la linea di condotta evidenziata anche dal bilancio comunale di previsione per il 2012. Riteniamo che, in questo senso, sia necessario un sacrificio da parte di tutti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)