ASCOLI PICENO – “La Co.Vi.So.C., esaminata la documentazione prodotta dall’Ascoli Calcio e quanto certificato dalla Lega competente, ha riscontrato il rispetto dei criteri legali ed economico-finanziari, dei criteri sportivi ed organizzativi nonché di quelli infrastrutturali previsti per l’ottenimento della Licenza Nazionale 2012-2013 ai fini dell’ammissione al campionato di Serie B“.

Con queste righe, il sito ufficiale dell’Ascoli Calcio comunica la regolare iscrizione al prossimo campionato di serie B della squadra bianconera. Un passo che lo scorso anno, come molti ricorderanno, è stato seguito con palpitazione tra la fine di giugno e l’inizio di luglio: fidejussioni, rate e contributi, il consenso della Covisoc si disputava sul filo del rasoio. Ma, a distanza di un anno, una notizia del genere, per fortuna, non è tra le più attese. La società pare aver in parte limato le sue difficoltà economiche, grazie anche ad una parziale revisione delle spese. Ora, l’attenzione verte su due fronti: il raduno di lunedì prossimo (ore 12, Villa Picena) che darà il via alla stagione 2012/2013, e il calciomercato, che ogni giorno può regalare sorprese.

I tifosi ascolani, dunque, stanno alla finestra. Ma stavolta, Minosse a parte, non tirerà una calda aria di incertezza e sofferenza, ma solo un fresco vento d’attesa. L’attesa di tornare a sentire il e di vedere undici bianconeri lottare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 449 volte, 1 oggi)