ASCOLI PICENO – Esistono cittadini di serie B? Ne è convinto il consigliere comunale dell’UdC Francesco Viscione, secondo il quale nonostante l’importanza attribuita dall’amministrazione comunale alle frazioni cittadine nel documento programmatico, che prometteva “riqualificazione ed espansione” anche al fine di “arginare i fenomeni di spopolamento e recuperare la capacità abitativa dei territori limitrofi di agglomerato urbano principale”, nella frazione di Marino del Tronto non sono stati garantiti “i necessari interventi di manutenzione straordinaria soprattutto sulle strade”.

L’interrogazione di Viscione, sostenuta dalle firme di 197 cittadini, denuncia “lo stato di assoluto abbandono e la mancanza negli ultimi anni di ogni intervento di manutenzione sul tratto di strada che costeggia lo stabilimento della Pfizer Italia Srl e che porta da Via del Commercio (Zona Industriale) a Via Marino del Tronto, identificata in via della Mezzadria. Si tratta di una strada particolarmente trafficata, percorsa non solo dalle auto dei residenti, ma anche da numerosi altri numerosi mezzi quali furgoni della polizia del vicino penitenziario, autocarri pesanti e mezzi agricoli.”
Le dimensioni ridotte rispetto alla normativa vigente la rendono non idonea al transito in entrambi i sensi di marcia; inoltre, il manto stradale è usurato e completamente sconnesso, con buche profonde che creano un pericolo oggettivo per chi vi transita, soprattutto nelle ore notturne, data la totale mancanza di illuminazione.

“Le frazioni rappresentano un patrimonio di tutta la città e non sono solamente meta preferita di politicanti che durante le campagne elettorali accendono speranze facendo promesse, sistematicamente disattese, in cambio di qualche voto”, prosegue Viscione, raccogliendo le lamentele dei 197 residenti della frazione di Marino del Tronto, che rivendicano “gli stessi diritti e doveri al pari di tutti gli altri cittadini” e chiedono il ripristino delle condizioni minime di sicurezza per garantire l’incolumità degli abitanti e delle persone che transitano nella zona in questione.

Nell’interrogazione presentata da Viscione, si chiede al sindaco Castelli di specificare per iscritto se via della Mezzadria sarà oggetto di tempestiva sistemazione per ripristinare le minime condizioni di sicurezza (con l’allargamento della sede stradale, per maggiore sicurezza di auto e pedoni, l’asfaltatura del manto stradale completamente consumato e l’installazione di un adeguato impianto di illuminazione) e di rendere nota la tempistica di realizzo di tali interventi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)