ASCOLI PICENO – Presentata in una conferenza stampa, la gara degli arcieri che si svolgerà domenica 22 luglio. Alle 18.30, da piazza Arringo, inizierà la prima parte della sfida: durante un percorso che attraverserà il centro storico, un gruppo di arcieri si cimenterà con cinque differenti bersagli collocati: nel giardino dell’ Arengo, sulle due arcate del palazzo comunale, sulla facciata di palazzo dei Capitani e nel chiostro di san Francesco.

I tiratori d’arco rappresenteranno i castelli ascolani, tre per ogni castello per un totale di 27 gareggianti

Alle 20.30 i faretrati arriveranno al campo Squarcia che farà da scenario anche a uno spettacolo di duellanti che precederà la gara vera e propria. Alle 21.30 inizierà la fase finale della competizione tra i Sestieri per la conquista della ‘Freccia d’oro’.

Dopo le premiazioni l’epilogo della serata ci sarà con lo scenografico simulato incendio di forte Malatesta: un nugolo di frecce infuocate verrà scagliato verso i bastioni mentre dalle mura partiranno i fuochi d’artificio.

Una scenografia decisamente medievale che ha il proposito di far calare lo spettatore in un clima “quintanaro” in attesa della storica manifestazione che quest’anno coinciderà con il giono dei festeggiamenti per il santo Patrono (domenica 5 agosto).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 353 volte, 1 oggi)