ASCOLI PICENO – Una task-force di 100 finanzieri in azione su tutta la costa, per un’operazione di Controllo Economico del Territorio che nel fine settimana scorso si è sviluppata su tutta la dorsale costiera: a partire da San Benedetto del Tronto e Grottammare, fino a tutta l’area compresa nelle province di Ascoli, Fermo e Porto San Giorgio.

Pattuglie di finanzieri in divisa, supportate da altre in abiti civili, hanno dato luogo a una serie di attività operative volte al contrasto e alla prevenzione di ogni forma di illeciti: dall’abusivismo commerciale alla minuta vendita di merci contraffatte, dall’evasione fiscale – perpetrata, in particolare, attraverso l’omesso rilascio delle certificazioni fiscali “istantanee” (scontrini e ricevute) – allo spaccio delle sostanze stupefacenti.

Nel mirino delle Fiamme Gialle soprattutto la  Notte Bianca di San Benedetto del Tronto, dove per tutta la durata dell’evento i finanzieri hanno operato fianco a fianco con le altre forze dell’ordine, per garantirne lo svolgimento nella massima sicurezza e in assoluta legalità.

Le operazioni si sono svolte seguendo consolidate metodologie d’azione, sistematicamente attuate dal Corpo, anche nella specifica prospettiva di utilizzare i dati “caldi” acquisiti sul campo per integrare e attualizzare le attività di monitoraggio e analisi del tessuto “economico-finanziario”. Strumenti utili per restringere il campo di eventuali attività ispettive e di indagini soprattutto ai soggetti nei cui confronti emergono significativi indizi di comportamenti illeciti di varia natura.

In spirito di continuità con il precedente “Piano Coordinato” attuato dallo stesso Comando Provinciale di Ascoli Piceno, verso la fine del decorso mese di aprile, l’operazione dei giorni scorsi è mirata a tutelare gli operatori economici “regolari” dalla sleale e illecita concorrenza degli abusivi, e di evitare che gli esercenti che rispettano gli obblighi di emissione dei documenti fiscali finiscano con il risultare indebitamente “svantaggiati” rispetto a loro concorrenti che violano le norme tributarie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 504 volte, 1 oggi)