FOLIGNANO – Pesticidi e stricnina sono i due alcaloidi altamente tossici, riscontrati al margine di un esame ispettivo effettuato dall’Asur Marche. Le analisi sono state eseguite su alcuni campioni di esche, individuate e prelevate in via Assisi di Villa Pigna, in prossimità di alcuni cassonetti della spazzatura.

Dopo l’allarmante scoperta il sindaco di Folignano, Angelo Flaiani, decide di lanciare l’allarme sulla sua bacheca facebook, invitando” la comunità a prestare maggiore attenzione per la sicurezza degli animali domestici e dei più piccoli, soprattutto vicino ai cassonetti. Se qualcuno dovesse individuare le persone che lasciano questi simpatici bocconi, contattare immediatamente i Vigili Urbani allo 0736-491616 o il comando dei Carabinieri di Villa Pigna allo 0736-491263”.

In seguito ad esami più approfonditi, però, sembra che la sostanza chimica prevalente, all’interno del boccone killer rinvenuto, sia il Carbofuran, uno dei pesticidi più tossici esistenti sul mercato globale, e bandito, tra il 2008 e il 2009, dall’ EPA  (Environmental Protection Agency, ovvero il principale Ente di Protezione Ambientale degli Stati Uniti).”Una precisazione che non cambia la sostanza – conclude Flaiani -. Una dose discreta puo’ portare alla morte di un qualsiasi animale, inoltre puo’ avere serie conseguenze in caso sia assunta da esseri umani, soprattutto da bambini”. Della vicenda è stata informata anche la Procura di Ascoli Piceno.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 487 volte, 1 oggi)