OFFIDA – Nonostante l’evento – fortemente promosso dall’amministrazione comunale, in perfetta sinergia con associazioni culturali e di volontariato – sia solo alla terza edizione, sta già avendo una risonanza planetaria. Europei, asiatici, americani, oltre all’appassionato pubblico nostrano, sono attesi alla kermesse offidana di quest’anno, in programma dall’ 1 al 9 settembre, nelle strutture museali più importanti della città del merletto.

Una manifestazione dedicata interamente alla musica lirica, in chiave tradizionale, che nasce dalla collaborazione con l’oramai consolidata professionalità dell’attività lirica del Teatro San Pietro di Roma. “Nonostante le difficoltà in cui versano gli enti locali – l’assessore alla Cultura, Gianpietro Casagrande, apre l’incontro con la stampa -siamo riusciti ad organizzare un cartellone ricco di iniziative e di grande valore culturale, grazie soprattutto al prezioso apporto di numerosi sponsor, tra cui il Consorzio  Turistico Riviera delle Palme, contributi pubblici, incassi ed altri sponsor privati sapientemente centellinati dal nostro concittadino, Giuseppe Laudadio”.

Il sipario si aprirà sabato 1 settembre, dalle 21:00, con un “Omaggio a Vivaldi”, le cui note rappresenteranno un connubio perfetto con gli ambienti trecenteschi della prestigiosa Chiesa Santa Maria della Rocca. Le quattro Muse, raffigurate da statue che adornano lo spettacolare atrio del Teatro Serpente Aureo, accoglieranno 4 imperdibili appuntamenti: dal 2 al 7 settembre, dalle 16:00, si svolgeranno  i laboratori lirici per il debutto all’opera de “La Tosca”, l’immortale capolavoro di Giacomo Puccini; martedì 4 settembre, dalle 21:00, sarà la volta di un evento straordinario che vedrà assoluto protagonista il superbo Maestro Renato Cazzaniga, tenore solista alla Scala e in altri teatri del mondo, con il suo Recital; mentre “Invito all’Opera”, con uno Speciale su Maria Callas, andrà in scena mercoledì 5 settembre, sempre dalle 21:00 in poi. Per chiudere, al Serpente Aureo, sabato e domenica  (8 e 9 settembre, alle 21:00 e alle 18:00) con “Rigoletto”, l’immortale opera di Giuseppe Verdi.

Venerdì, 7 settembre dalle 21:00, la storica Enoteca Regionale gestita dalla Vinea rappresenterà la cornice perfetta per un matrimonio tra tradizione enoica della città del sorriso e l’arte del “Bel Canto”, con il “Gran Galà D’Opera”. Quest’anno, inoltre, tra i protagonisti ci sarà anche Lino Venturi, grandissimo appassionato dell’immensa Maria Callas, che curerà la Mostra dal titolo “Maria Callas, il percorso di un mito”. Sarà visibile dal 1 al 16 settembre, al Museo di Offida.

La stagione estiva saluterà, dunque, la città del merletto a tombolo con un prodotto di assoluta eccellenza, che ogni anno si rinnova per regalare ai visitatori momenti imperdibili. La presenza di grandi  ed acclamati professionisti del calibro di Maurizio Petrolo, Direttore di Orchestra, e della regista Giovanna Muller, daranno lustro ad un cartellone di proposte uniche nel loro genere che, oltre a trasformare Offida in una piccola Salisburgo, la proietteranno, ancora una volta, al centro del Mondo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 683 volte, 1 oggi)