FOLIGNANO – “Vi informiamo che le tele di “S. Andrea Avellino” e “Madonna con Bambino, S. Marco e S. Emidio”, trafugate nei giorni scorsi, sono state ritrovate”. Questo è il messaggio che, nella tarda mattinata di ieri, è stato pubblicato sulla pagina Facebook del comune di Folignano. Ed è subito festa tra gli internauti che, in pochi secondi, riempiono la bacheca di commenti di gioia e di soddisfazione per il ritrovamento dei preziosi antichi dipinti, sottratti dalla chiesa della vicina frazione di San Benedetto, nemmeno 10 giorni fa.

”Il parroco di Folignano, don Carlo Lupi, nella tarda mattinata di ieri, ha ricevuto una telefonata anonima – dichiara Samuele D’Ottavio, vicesindaco di Folignano – nella quale un uomo indicava l’esatta posizione delle tele trafugate. Dopo la telefonata il sacerdote ha subito allertato la stazione dei Carabinieri del posto, ed insieme si sono precipitati sul luogo dove erano state abbandonate. Mi trovavo casualmente da quelle parti con la mia auto, e quando mi sono accorto delle presenza di don Carlo e dei militari, mi sono fermato di colpo”. I preziosi dipinti , infatti, sono stati trovati nella vicina frazione di Castel Folignano, appoggiati dietro l’Edicola Sacra contenente la statua di S. Antonio.

“Le tele sono state ritrovate in buono stato – conclude il vice sindaco -, e chi le aveva rubate si è preoccupato addirittura di avvolgerle un involucro di tela nera. Ora credo che sostino ancora nella stazione dei Carabinieri. Il lieto fine lascia sicuramente tutti più tranquilli, e voglio assolutamente ringraziare i Carabinieri e tutti coloro che hanno collaborato e contribuito al lieto epilogo di questa vicenda”. Nel frattempo proseguono le indagini da parte dei Carabinieri di Villa Pigna per dare, al più presto, un volto agli autori del furto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 275 volte, 1 oggi)