ASCOLI PICENO – Torna, dopo il grande successo dello scorso anno, “Piceno di Travertino”, la manifestazione promossa dalla Provincia e finanziata dalla Regione Marche per celebrare la pietra simbolo del Piceno. Ad illustrare i contenuti dell’iniziativa realizzata da Palazzo San Filippo, in collaborazione con i Comuni di Ascoli, Acquasanta, San Benedetto e Spinetoli, è stato stamani l’Assessore alla Cultura e Identità Locali, Andrea Maria Antonini, alla presenza dell’Assessore alla cultura di Spinetoli, Carlo Damiani, dell’Assessore alle Politiche Sociali di Ascoli, Donatella Ferretti, e del consigliere comunale di Acquasanta Terme, Francesco Amici.

Intendiamo rendere omaggio a una pietra che caratterizza perfettamente i luoghi dei nostri territori, attraverso una ricca rassegna di eventi che si snodano dall’entroterra sino alla Riviera – ha spiegato l’Assessore Antonini -. La lavorazione del prezioso materiale rappresenta anche un importante impulso all’economia locale e al suo indotto, che vede il Piceno ai vertici in tale ambito”.  A conferma di ciò, l’Assessore ha auspicato l’avvio di specifiche scuole di formazione per incentivare la figura dell’addetto alla lavorazione del travertino.

Si partirà, dunque, giovedì 23 agosto, dall’Oasi La Valle di Spinetoli dove, alle ore 19:00, sarà presentata il  Simposio di Scultura, con protagonisti artisti locali e non, come Rubini, Bianconi, Kanaan, Michetti, Straccia e Toccaceli. A seguire, alle ore 19:30, si terrà l’inaugurazione della rassegna visitabile da venerdì 24 fino a domenica 2 settembre.Ricco di emozioni e di suggestioni senza tempo sarà il tradizionale appuntamento con il concerto alla cava, che quest’anno avrà luogo domenica 26 agosto, nella suggestiva cornice naturale della cava San Pietro di Cagnano, splendida frazione di Acquasanta Termeha aggiunto l’Assessore Antonini –. Un evento che certamente, come le precedenti edizioni, saprà coniugare al meglio la bellezza paesaggistica del contesto, con evocazioni artistiche di grande qualità legate alla musica, alla danza, all’arte e al cinema”.

Prima dello spettacolo, all 20:30, verrà offerto un buffet a tutti i presenti. A seguire, alle ore 21:30, si terrà il concerto della Free Live orchestra diretta dal maestro Ciro Ciabattoni, che accompagnerà l’esibizione delle ballerine di “Luci sulla danza”, dirette da Lucilla Seghetti. Nel corso dell’evento saranno proiettate, sulla parete bianca, immagini di celebri pellicole filmografiche. L’appuntamento, che rientra nel cartellone del Festival dell’Appennino, è realizzato in collaborazione con il Comune di Acquasanta e si avvale della collaborazione della ditta Eurobuilding, proprietaria della cava. Nel corso della serata si potrà assistere in diretta alla performance di scultura dell’artista Claudio Michetti.

Martedì 28 agosto sarà la volta del centro storico di Ascoli dove, alle 18:00 nella chiesa dei SS Vincenzo Anastasio, verrà inaugurata la mostra di scultura con protagonisti artisti e scultori del territorio. L’evento è promosso dalla Provincia in collaborazione con il Comune di Ascoli. A seguire, alle ore 19:00 nella chiesa di San Pietro Martire, si terrà poi la visita guidata alle opere in travertino del noto artista Giuliano Giuliani. Sabato 1 settembre, a San Benedetto del Tronto alle ore 18:30, alla presenza di amministratori e responsabili dell’iniziativa, avrà luogo una passeggiata artistica al Molo Sud per visitare le opere di Scultura Viva che abbelliscono il tratto iniziale del porto. A seguire, dopo una degustazione di prodotti tipici del Piceno, si potrà assistere all’esibizione di trial bike alla scogliera a cura di Marco Nardinocchi, vice campione della categoria export.

Infine, domenica 2 settembre  a Spinetoli,  alle 19:30, si terrà la cerimonia di chiusura del Simposio di scultura con la premiazione dei vincitori della terza edizione del concorso fotografico “A. Ortenzi”. Alle 20:00 buffet e, a seguire, alle 21:00, concerto con  musica dal vivo e danze  popolari. Per ogni informazione è possibile consultare il sito internet della Provincia www.provincia.ap.it o chiamare il numero telefonico 0736/277548.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 307 volte, 1 oggi)