ASCOLI PICENO – L’allarme è scattato stamattina all’alba, quando alcune persone che si trovavano a passare in Piazza San Tommaso si sono accorti di movimenti strani all’interno dello stabile di proprietà del Comune di Ascoli, attualmente in fase di ristrutturazione per la creazione di nuovi alloggi popolari.

Subito la segnalazione in Questura che a sua volta mette in allarme gli uomini della Polizia Municipale. Giunti sul posto i Vigili urbani notano gli ingressi forzati, e quello che trovano all’interno di alcuni ambienti dell’immobile non è stata certo una sorpresa: siringhe usate, materassi utilizzati per trascorrere la notte e un motorino di dubbia provenienza, forse rubato. Non è la prima volta, infatti, che quello stabile sia stato preso di mira da parte di avventori occasionali non solo per trascorrere la notte con un tetto sulla testa, ma anche per consumare, lontano da occhi indiscreti, sostanze stupefacenti. Il  tutto in pieno centro storico.

Attualmente in atto le indagini per dare un volto agli abusivi e per identificare  la provenienza del motorino rinvenuto. La palla passa ora all’ufficio tecnico del comune che a breve provvederà a murare gli ingressi del palazzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 312 volte, 1 oggi)