ASCOLI PICENO – “Quella di giovedì è stata una serata splendida”. Esordisce così il sindaco di Ascoli, Guido Castelli, che descrive il clamoroso successo riscosso dalla rappresentazione de “La Cavalleria Rusticana” e “Pagliacci”, che ha arricchito, giovedì scorso, la spettacolare Piazza del Popolo. “Non era nè facile nè probabile riproporre, anche nel 2012, la lirica ad Ascoli Piceno ma, grazie allo sforzo di molti, siamo riusciti a centrare l’ambizioso obiettivo”.

“Tutti gli analisti – continua il primo cittadino -descrivono il 2012 come uno degli anni più drammatici, dal dopo guerra ad oggi, per quanto riguarda i conti pubblici degli Enti Locali. Essere riusciti a proporre un progetto di lirica articolato su due titoli, e senza oneri a carico del bilancio comunale, rappresenta un traguardo di cui andiamo legittimamente orgogliosi. Cavalleria rusticana e Pagliacci hanno riscontrato un ottimo gradimento da parte del pubblico, e siamo convinti che la stessa cosa accadrà il prossimo 23 ottobre, quando andrà in scena la Manon Lescaut al teatro Ventidio Basso”.

“L’Amministrazione comunale di Ascoli  non vuole rinunciare a proposte culturali di alta qualità, e anche quest’estate, diversamente da quello che è accaduto in altre città, siamo riusciti ad onorare il blasone ed il prestigio della nostra città. Dopo l’Altra Italia – conclude Castelli -, la vera grande novità del palinsesto estivo, abbiamo collezionato due grandi manifestazioni, come lo Spettacolo di Brignano e la lirica di ieri.  Possiamo, quindi, ritenerci soddisfatti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 466 volte, 1 oggi)